Arresto rapinatori Rolex Milano, erano “trasferisti” che facevano la spola da Napoli alla capitale lombarda

Polizia_Di_Stato_foto_darchivioNon è la prima volta che i calciatori vengono depredati: i furti in appartamento o di Rolex, a Milano non guardano in faccia a nessuno, secondo una logica di “democrazia” che, si può dire, sia pienamente applicata dai malviventi in azione su suolo meneghino.

 

Lunedì scorso è stato il turno del centrocampista dell’Atalanta Giulio Migliaccio che, in viale Brianza, si trovava a bordo della sua Porsche quando è stato urtato da un malvivente in scooter, proprio all’altezza dello specchietto lato guida.

 

L’epilogo della vicenda, purtroppo, è il solito: quando il calciatore ha sporto il braccio, immediatamente i ladri gli hanno assestato un violento strappo al polso sinistro e, il Rolex da 12.000 euro che indossava, ha preso il volo insieme con i rapinatori.

 

Solo due giorni dopo altri due colpi ma, questa volta, seguiti dall’arresto dei tre malviventi, tutti risultati essere residenti a Napoli.

 

Come spiegato dagli Inquirenti, i tre usavano compiere trasferte settimanali, giungendo a Milano per svolgere la propria “attività”.

 

In particolare, il loro campo d’azione era la circonvallazione, anche se percorrevano anche le vie cittadine.

 

Qui prendevano di mira gli automobilisti con orologi di ingente valore e, sempre con la tattica dello specchietto, li depredavano. Periodicamente lasciavano poi Milano, per tornare “a casa”.

 

Al momento i tre si trovano in attesa di convalida del fermo; l’accusa, nei loro confronti, è di rapina.

 

Secondo i dati della Questura, nell’ultimo anno, a Milano, i furti con strappo sono aumentati del 23%.

 

Che la situazione della sicurezza, nella nostra città, sia una piaga sempre più grave, è confermato anche dai dati comunicati da Ferderfarma secondo la quale, da gennaio a ottobre di quest’anno, le rapine in farmacia sono aumentate, a Milano, del 31,5%. Per tutti i dettagli, CLICCA QUI.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Truffa urto specchietto via Marescalchi Milano, il racconto dettagliato di una vittima: “Poteva anche avere un’arma”

Donna scippata da ladro in motorino Milano: “Tutta la zona Sabotino, Bocconi, viale Bligny, Filippetti e Crema è in queste condizioni!”

Truffa urto specchietto Cinisello, un lettore esasperato: “E’ la quarta volta che mi succede”

Truffa con urto specchietto Opera, denunciata rom residente in un campo di Milano

Trucco urto specchietto Milano via Cenisio, un lettore: “Pubblicate la mia disavventura per aiutare i cittadini a non cascarci”

Truffa urto specchietto, un lettore è riuscito ad annotare la targa del truffatore

Truffa urto specchietto Assago, vittima una lettrice che ci racconta come ha messo in fuga gli imbroglioni

Truffa urto dello specchietto Milano via Monfalcone, un botto e poi la richiesta di contanti per evitare l’assicurazione: nuovo caso capitato ad un lettore

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here