Anziani truffati viale Lazio Milano da finte addette Amsa Polizia, tutti i consigli anti-truffa

AnzianiQuasi novant’anni lui, 81 anni lei. Sono i due anziani signori, residenti in viale Lazio – a pochi passi dalla centralissima Porta Romana – truffati sabato 11 gennaio 2014 da una falsa dipendente dell’Amsa e un’altrettanto fantomatica agente di Polizia.

 

LA FALSA IMPIEGATA AMSA – Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, erano da poco trascorse le 12.30 quando moglie e marito hanno ricevuto la visita inaspettata, presso la propria abitazione, di una sedicente impiegata dell'”Azienda milanese servizi ambientali”.

– La donna ha raccontato di dover controllare, ed eventualmente sostituire, i contenitori della raccolta differenziata precedentemente consegnati loro dalla municipalizzata milanese.

– Con questa banale scusa la malvivente è riuscita ad entrare nell’appartamento della coppia, stando però ben attenta a lasciare la porta d’ingresso socchiusa.

 

E L’ARRIVO DELLA “POLIZIOTTA” – E’ stata proprio quest’accortezza a consentire ad una complice della criminale, spacciatasi poi per poliziotta, di entrare a sua volta nell’abitazione.

– La sedicente agente ha così distratto i due padroni di casa raccontando di dover mettere al corrente gli abitanti del quartiere sui rischi legati, guarda caso, ad alcuni episodi di furto avvenuti recentemente in zona.

 

IL FURTO – Per la “dipendente” dell’Amsa, a quel punto, lasciata da sola per alcuni minuti, è stato un gioco da ragazzi entrare in possesso dei contanti e dei gioielli che la coppia teneva nascosti.

– Portata a termine la spregevole azione, come da copione le due malviventi si sono dileguate col maltolto. L’ammontare del bottino sarebbe ancora da quantificare.

 

I CONSIGLI CONTRO LE TRUFFE – Amsa ricorda a tutti i cittadini che gli addetti dell’Azienda possono entrare in casa dei cittadini solamente su appuntamento e specifica richiesta del cittadino stesso.

– Inoltre, i dipendenti di Amsa che espletano il servizio di ritiro di rifiuti ingombranti a domicilio,debbono sempre mostrare al cittadino il tesserino di riconoscimento aziendale che include anche la fotografia del dipendente.

– Per tutti i consigli anti-truffa nel dettaglio CLICCA QUI

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Anziana truffata via Ghini Milano da falsi amici del figlio, il vademecum da ricordare agli anziani

Truffe ad anziani Milano, raggirati un 88enne in via Boifava e una 79enne in via Passo Rolle

Truffa anziana viale Zara Milano, 95enne derubata in casa da finte addette del Comune

Truffe ad anziani Milano, arrestati 12 siciliani autori di decine di colpi

S.P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here