Prostituta in coma Milano, colta da malore con un cliente

Ospedale_Niguarda_MilanoE’ successo alle 3,10 della notte tra sabato 11 e domenica 12 gennaio 2014.

 

In base a quanto spiegato, una prostituta romena di 41 anni si trovava con un cliente quando, all’improvviso, è stata colta da malore.

 

L’uomo, mantenendo il sangue freddo, ha subito portato la 41enne a Niguarda, affidandola ai medici.

 

Secondo le prime informazioni, la donna è entrata in coma, riportando una emorragia subaracnoidea ricondotta, sembrerebbe, a cause naturali.

 

Come da prassi, il personale del pronto soccorso ha allertato la Polizia di Stato, che sta conducendo i dovuti accertamenti.

 

La donna, al momento ricoverata, è ancora grave.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Prostituta rapinata zona Lorenteggio Milano, ladro raggiunto dalla Polizia in casa. Davanti alla moglie

Stupri Milano, prostituta violentata da cliente dentro auto di grossa cilindrata

Prostitute Milano, in via Piccinni tentata rapina dopo rapporto da 10 euro

Sesso con prostituta Milano, offre dieci euro, lei rifiuta e lui estrae un coltello

Rapina prostituta e arresto romeni piazza Cimitero Maggiore Milano, vittima segue aggressori e chiama il 113

 

di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here