Arresto ex comandante Vigili Pieve Emanuele, annullava multe per danaro

EuroE’ successo a Pieve Emanuele; l’operazione è stata condotta dalla Gdf del comando provinciale di Milano.

 

In base a quanto spiegato, il comandante pro tempore dei vigili urbani di Pieve Emanuele è stato accusato di rubare i soldi delle multe proponendo ai cittadini di attivare una “procedura di sgravio”, ovviamente, del tutto illecita.

 

Secondo quanto appurato dalle Fiamme Gialle, l’uomo riceveva i cittadini interessati nel proprio ufficio, offrendo detta procedura per ovviare agli importi di sanzioni gravate da interessi notevoli, causati dal mancato pagamento tempestivo.

 

A questo punto, l’indagato spiegava come poter ovviare alle multe; i trasgressori avrebbero semplicemente dovuto recare un pagamento forfettario, recando i contanti direttamente nel suo ufficio.

 

Dopo aver consegnato il danaro, i cittadini ricevevano un attestato di avvenuto pagamento, mentre l’uomo modificava lo ‘stato di pagamento’ delle contravvenzioni dal software in dotazione alla polizia locale.

 

A suggello del tutto, l’indagato inseriva poi specifiche voci, che impedivano di avviare ulteriori procedure esecutive per gli importi non riscossi.

 

Tale operato avrebbe generato un mancato introito, nelle casse del comune di Pieve Emanuele, di circa 26.000 euro.

 

I militari hanno quindi compiuto una perquisizione nell’ufficio dell’indagato, sequestrando numerosi documenti.

 

Sulla base di quanto accertato, l’uomo si sarebbe appropriato di circa 9.000 euro, somma accertata in soli 4 mesi.

 

Inoltre, non mancava anche un filone che sfruttava illecitamente la gestione della decurtazione dei punti della patente a seguito di infrazioni al codice della strada e all’indebito rilascio dei pass per invalidi.

 

Il Comando Provinciale della Gdf di Milano ha spiegato che l’attività investigativa si è conclusa con il sequestro di 5.200 euro, documentazione attinente alle contravvenzioni non pagate, ed il deferimento all’autorità giudiziaria di 13 persone, indagate a vario titolo per i reati di falso.

 

Il comandante, invece, è stato arrestato e posto ai domiciliari.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here