Maxi sequestro Gdf Milano, confiscati a cinesi prodotti pericolosi per 13 milioni di euro

sequestro Gdf MilanoSi tratta della maxi operazione “New Deal”, portata a termine dai Finanzieri della Gdf di Milano tra novembre 2013 e gennaio 2014.

 

I PRODOTTI SEQUESTRATI – In base a quanto spiegato, i militari, dopo aver avviato specifiche attività informative e di riscontro, hanno eseguito un sequestro con oggetto diversi prodotti di importazioni destinati alla commercializzazione.

– Tra questi: cosmetici, materiale elettrico pericoloso, luminarie e giocattoli, tutti prodotti destinati a rifornire gli scaffali dei negozi in prossimità delle festività natalizie.

 

LE INDAGINI, DAL DETTAGLIANTE AL GROSSISTA – I militari “non si sono fermati al mero controllo delle attività commerciali – ha spiegato la Gdf –, ma, attraverso la scrupolosa analisi della documentazione contabile o extracontabile di volta in volta acquisita, sono riusciti a risalire ai centri di importazione e commercio all’ingrosso di tali prodotti, destinati ai consumatori”.

 

LA MERCE CONFISCATA, DEL VALORE DI QUASI 13 MILIONI DI EURO – Sono state portate a termine otto perquisizioni locali nei confronti di sei soggetti, tutti di etnia cinese.

– Al termine del vaglio, si è proceduto al sequestro di quasi 6.300.000 prodotti contraffatti o pericolosi per la salute dei consumatori, per un valore approssimativo che si aggira intorno ai 12.700.000 euro.

 

LA CONCORRENZA SLEALE – I prodotti pericolosi o contraffatti venivano commercializzati, in larga scala e a prezzi sensibilmente inferiori al consueto, all’interno di numerosi punti vendita sparsi su tutto il territorio meneghino e monzese.

“Questo commercio – precisa la Gdf – provocava, inevitabilmente, distorsioni del mercato dovute a fenomeni di concorrenza sleale con inganno dei consumatori finali che, convinti della genuinità e della qualità del prodotto, si trovavano invece tra le mani merce di bassissima qualità”.

 

COSMETICI E GIOCATTOLI – Tra i prodotti sequestrati sono saltati subito agli occhi dei militari i cosmetici e giocattoli non conformi alla vigente normativa nazionale.

– Sono stati tolti dal commercio, infatti, numerosi oggetti destinati ai consumatori più indifesi: i bambini. I giocattoli erano sprovvisti della marcatura di conformità CE ovvero presentavano una marcatura posta indebitamente.

– “I prodotti risultano così privi dei requisiti di sicurezza – spigano i Finanzieri –, quali ad esempio le piccole parti ingeribili, e traevano in inganno i consumatori”.

– “I cosmetici, invece – proseguono le Fiamme Gialle –, non riportavano le indicazioni minime di Legge in lingua italiana, rendendo impossibile al consumatore finale di informarsi circa il contenuto di possibili allergeni nella composizione del prodotto stesso.

 

SANZIONI PER OLTRE 200.000 EURO – In conseguenza dei sequestri sono state elevate sanzioni amministrative per un totale superiore a 200.000 euro.

 

Leggi anche:

Sequestro giocattoli zona Paolo Sarpi Milano, 100mila euro di multa alla titolare di un negozio di via Niccolini

Sequestro Gdf Milano Fiera Eicma, scoperte 13 moto identiche agli inediti di Piaggio e Honda

Sequestro capi contraffatti e cd Gdf compagnia Magenta, oltre 26mila prodotti delle maggiori griffe della moda

Controlli Carabinieri Nas a Milano e in tutta Italia, dai dolci scaduti da 6 anni, ai salumi coperti da insetti, e altro

 

di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here