Incidente mortale via Pola angolo viale Restelli Milano, investita donna in bicicletta

Incidente via Pola - Restelli -3E’ successo pochi istanti fa in via Pola angolo via Restelli, proprio sotto il Palazzo della Regione.

 

In base a quanto tempestivamente comunicato da un cittadino, il signor G.R, alla nostra Redazione (redazione@cronacamilano.it), per motivi ancora da accertare un camion ha investito una donna 79enne che portava a braccia la bicicletta. 

 

La dinamica è ancora da ricostruire: sul posto sono appena sopraggiunti i paramedici e si attendono le autorità competenti per compiere i rilievi del caso.

 

Al momento, purtroppo, l’unico dato certo è che la vittima, a causa delle gravi lesioni subite, non ce l’ha fatta, ed è tragicamente spirata. 

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni per qualsiasi vostra esigenza economica, a partire da pochi euro.

 

Di Redazione

Foto: R.P.

 

 

 

2 COMMENTI

  1. Vede Maran cosa succede ad incentivare l’uso della bicicletta in una città come Milano fatta di pavè, buche, rotaie del tram e piste ciclabili inesistenti o pericolose !!!
    E non è la prima volta che muoiono ciclisti investiti in giro per Milano.
    Ci sono città come Treviso, Udine, Trento per citarne solo alcune che sono state adeguate e sono idonee all’utilizzo delle due ruote, lo stesso non si può dire per Milano, caotica e trafficata.
    Oggi attraversare Milano in bicicletta è da incoscenti, così come sponsorizzarne l’utilizzo come fa Lei.

  2. Salve mi chiamo Claudia lavoro da 5 anni come taxista.
    Sono pienamente d’accordo con il sig. Davide.
    Le strade sono impercorribili, piene di crateri (nn si possono chiamare buche), il pave’ e’ completamente rovinato (nn si usa piu’ il catrame x tener fermi i blocchi ma la sabbia) ogni tanto soni in piedi, nn ci sono piu’ tombini x far scorrere l’acqua quando piove).
    Parliamo poi delle biciclette gialle che il comune ha fatto mettere a disposizione x i cittadini, prima si paga l’abbonamento poi vengono fatte due o tre piste ciclabili, queste bastano x tutelare i ciclisti?
    L’Area C mi risulta che, e’ nata x far si che a Milano ci sia meno smog e meno traffico, in modo da salvaguardare e migliorare la vita del cittadino invece, s
    la si paga.
    tutti questi punti nn sembrano a favore ne di noi cittadini, ne della metropoli ne x i turisti.
    Saluti e grazie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here