Evasione boss Gallarate con assalto furgone Polizia penitenziaria, posti di blocco in tutta Italia

Polizia_PenitenziariaUn vero e proprio assalto, ad un furgone della Polizia penitenziaria.

 

E’ successo in via Milano a Gallarate (VA).

 

Secondo quanto ricostruito finora, il commando che ha permesso l’evasione del 32enne Domenico Cutrì era composto da quattro persone.

 

L’uomo era atteso all’uscita del Tribunale di Gallarate e, battendo sul tempo gli agenti che stavano facendo risalire il 32enne sul furgone, i malviventi hanno preso in ostaggio un passante.

 

Minacciando di morte il casuale cittadino, il commando è riuscito a farsi consegnare Cutrì anche se, stando alle prime ricostruzioni, sarebbe scoppiato un conflitto a fuoco.

 

Qualcuno dei malviventi, infatti, avrebbe esploso alcuni colpi di arma da fuoco, ai quali gli agenti avrebbero dato risposta.

 

Nella sparatoria sarebbe stato colpito il fratello minore del 32enne, che ha poi perso la vita presso l’ospedale di Magenta, dove secondo i medici sarebbe arrivato già morto.

 

Secondo le prime informazioni, la reazione degli agenti è stata definita “del tutto legittima”, data la situazione, dal segretario generale della Uil penitenziaria, Eugenio Sarno.

 

Al momento l’evaso, in carcere per un omicidio compiuto nel 2006, è ricercato in tutta Italia; posti di blocco sono stati allestiti, in particolare, in provincia di Novara e al confine con la Svizzera.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni per qualsiasi vostra esigenza economica, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Rapinatori evasi Milano caserma Carabinieri via Vincenzo Monti, hanno forzato una finestra di 50 centimetri

Evasa arresti domiciliari per andare dal parrucchiere a rifarsi la piega

Truffa Telethon carcere San Vittore Milano, un detenuto romeno clonava carte dal call center delle prigione dove era rinchiuso

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here