Anziana truffata via Davanzati Milano, ancora il duo della finta dipendente e il falso poliziotto

STOPSi dice che “il mattino ha l’oro in bocca”. Quando, però, sono truffatori e delinquenti a applicare tale proverbio, il risultato è un disastro assicurato.

 

Ne sa qualcosa una signora di 83 anni residente in via Davanzati, zona via Imbonati.

 

In base  quanto ricostruito, erano le 11 di sabato mattina quando la signora ha ricevuto una chiamata al citofono di casa.

 

Una volta chiesto chi fosse, una donna si è qualificata come una dipendente di una non specificata azienda di raccolta rifiuti, spiegando poi alla vecchina di dover svolgere alcune verifiche sulla modalità di raccolta della spazzatura.

 

La vittima, ingenuamente, si è fidata della sconosciuta, e l’ha fatta salire nella propria abitazione.

 

Dopo che la truffatrice, quindi, ha iniziato a visionare il locale dove erano situati i rifiuti,  un complice, qualificandosi come poliziotto, ha bussato alla porta dell’appartamento.

 

A questo punto, la svolta del sordido inganno. L’uomo, infatti, ha spiegato di essere un poliziotto e di aver appena fermato un ladro proprio all’interno del palazzo.

 

Ottenuto il voluto effetto con una simile frase, il criminale ha poi invitato l’anziana a mostragli tutti i contanti che aveva e, l’83enne, ovviamente ha obbedito.

 

In pochi istanti ha portato al sedicente agente una valigia, contenente alcune migliaia di euro.

 

A questo punto, approfittando del fatto che la vecchina fosse in un evidente stato di agitazione, appena riusciti a distrarla, i due delinquenti hanno afferrato la valigia e se la sono data a gambe.

 

Alle loro spalle, solo la disperazione della sfortunata 83enne.

 

I CONSIGLI DA SPIEGARE AGLI ANZIANI – Come ricordiamo a tutti i lettori di spiegare agli anziani nelle proprie vite di NON aprire mai la porta a sconosciuti, neanche se si presentano come poliziotti, carabinieri, dipendenti del Comune o di aziende varie, nonché amici di figli e nipoti.

– E’ necessario spiegare agli anziani che, in questi casi, devono SUBITO chiamare il 112 (numero unico di emergenza) e spiegare a Polizia e Carabinieri cosa sta succedendo. Saranno le forze dell’Ordine, immediatamente, a svolgere gli adeguati controlli, verificando se si tratti di una truffa oppure no.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni per qualsiasi vostra esigenza economica, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Truffe anziani Milano, i consigli di Amsa e il numero verde attivo no-stop 7 giorni su 7

Truffe anziani via Novara Bollate, si spacciano per tecnici dell’acqua. Ecco i consigli anti truffa

Truffe ad anziani Milano, raggirati un 88enne in via Boifava e una 79enne in via Passo Rolle

Anziana truffata via Ghini Milano da falsi amici del figlio, il vademecum da ricordare agli anziani

di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here