Traffico cuccioli dall’Ungheria a Milano, denunciate 9 persone, c’è anche un veterinario

gattino in gabbiaL’indagine è stata condotta dal Nucleo investigativo provinciale di polizia ambientale e forestale (NIPAF) di Lodi, sotto la direzione del procuratore capo di Lodi, Vincenzo Russo.

 

In base a quanto spiegato, sono al momento 9 le denunce e 6 le misure cautelari disposte dal giudice per le indagini preliminari di Lodi nei confronti di altrettanti soggetti ritenuti coinvolti nell’attività di un’organizzazione, con sede nel milanese, che importava cuccioli dall’ Est Europa per rivenderli in Italia.

 

Le indagini hanno posto in evidenza come i cuccioli, tutti di razze pregiate come Cavalier King, Spitz, Chiuaua e Akita, venivano acquistati in Ungheria.

 

Dopodiché le povere bestiole venivano chiuse in scatole di cartone e trasportate in Italia, a bordo di auto private.

 

A questo punto gli animali venivano sottoposti a vaccinazioni e inoculazione del microchip e poi rivenduti, con tanto di falsi libretti sanitari, ai prezzi del mercato italiano, sensibilmente più alti.

 

Tra i soggetti coinvolti, gli arresti domiciliari sono stati disposti per due uomini identificati dalla Forestale, (padre e figlio di 54 e 35 anni), e un veterinario di 46.

 

Per altre 3 persone è scattata invece la misura dell’obbligo di dimora.

 

I reati contestati sono quelli di:

– associazione a delinquere per i crimini legati al maltrattamento e al traffico illecito di animali,

– traffico illecito di animali di età inferiore alle 12 settimane,

– esercizio abusivo della professione medica,

– frode in commercio,

– maltrattamento di animali

– detenzione produttiva di gravi sofferenze.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Sequestro cuccioli Milano, denunciato trafficante internazionale, scriveteci per segnalare truffe e abusi

Contrabbando cuccioli Milano, aveva 23 cagnolini nel bagagliaio

Cucciolo preso a calci Milano metropolitana piazza Udine, sequestrato ora è al canile, cerca famiglia

 

Di Redazione

Foto: micino in gabbia, d’archivio

1 COMMENTO

  1. Se non si inaspriscono le pene per questi reati in particolare, attraverso leggi molto
    dure, tutta questa gente ripeterà le stesse cose usque ad mortem. Voglio ricordare che già nel 1978 a Parigi fu proclamata la Dichiarazione Universale dei diritti degli animali. Inoltre rammento a chi storcesse il naso che qualunque sofferenza arrecata
    agli animali è un’offesa e una grave violenza alla sensibilità e alle coscienze di tutti coloro che amano gli animali e la natura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here