Occupazione centro sociale Zam ex scuola via Santa Croce Milano e degrado parco delle Basiliche, l’interrogazione a Pisapia in consiglio comunale

I2- notte da sballol problema è nel centro di Milano, a 5 minuti da piazza Duomo, nell’affascinante zona di piazza Vetra e Porta Ticinese. Il quartiere, a dirla tutta, non è mai stato dei più tranquilli, a causa dei continui dissidi tra residenti e negozianti, ad esempio, da sempre in lotta per la movida senza regole e la scarsa sicurezza. Ora, a problema si assomma problema, e sono scese in campo due nuove forze: le mamme e… le nonne.

 

L’OCCUPAZIONE DELL’EX SCUOLA DI VIA SANTA CROCE, INIZIATA A MAGGIO 2013 – Sono state proprio “le mamme e le nonne del parco delle Basiliche” a scrivere una lettera aperta direttamente al sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, e ai suoi consiglieri comunali, supplicando di sgomberare l’ex scuola comunale di via Santa Croce, occupata dal centro sociale Zam dal maggio scorso.

 

LE NONNE E LE MAMME: “SCRIVIAMO A PISAPIA!” – La goccia che ha fatto traboccare il vaso? «É intollerabile – hanno spiegato mamme e nonne nel proprio appello – che vicino a un asilo nido e di fronte al parco delle Basiliche sia comparso un nuovo murales che inneggia alla violenza degli anni di Piombo», un uomo incappucciato che fa il segno di sparare.

– «É l’ultima ‘creazione’ dei no global, che ‘con il silenzio-assenso di Pisapia e della giunta’ – hanno commentato gli esponenti dell’opposizione –, hanno già trasformato l’ex scuola in una discoteca e ristorante abusivo»

– Inoltre, se alla lettera per il Primo Cittadino, le supplici hanno anche allegato il menu del sopramenzionato ristorante o, meglio, ‘osteria a prezzi popolari’, mamme e nonne si dicono in particolare preoccupare perché i giovani dello Zam starebbero «organizzando una festa per occupare anche i giardini», dove loro portano ogni giorno i bimbi.

– «Dove andremo? Il Comune tace e approva?» domandano le cittadine. “Il centro sociale Zam non è più sopportato dai cittadini onesti che abitano la zona. Le mamme e le nonne che frequentano il parco sono disperate, perché l’area è diventata una zona franca a disposizione di sbandati e punkabbestia”.

– Per scaricare il testo completo della lettera, clicca su “LETTERA MAMME BASILICHE

 

LO SGOMBERO PROMESSO DALL’ASSESSORE DE CESARIS “ENTRO 24 ORE”. SUCCEDEVA 9 MESI FA. – L’assessore De Cesaris aveva promesso che la scuola sarebbe stata sgomberata entro 24 ore dall’occupazione.

– “Invece sono passati quasi nove mesi e lo Zam con il suo ristorante sono ancora lì, mentre il Comune subissa i cittadini e commercianti onesti di multe e di tasse non appena sgarrano”.

 

DUE PESI DUE MISURE: IL NUOVO REGOLAMENTO APPROVATO PER I PUBBLICI ESERCIZI – In tutto ciò, i cittadini parlano sgomenti di ‘due pesi e due misure’ poiché, mentre ‘l’osteria a prezzi popolari’ continua a svolgere la propria attività senza orari e senza rilasciare scontrini, proprio nei giorni appena passati il Comune ha votato il nuovo regolamento per i pubblici esercizi: Una «patente a punti» che «impedirà di aprire nuovi locali nelle zone della movida» ha spiegato il presidente di Epam Alfredo Zini.

 

L’INTERROGAZIONE A PISAPIA – Raccolto l’appello delle mamme e delle nonne dall’opposizione, la questione non si è fermata e il consigliere Riccardo De Corato ne ha depositato ieri, durante la seduta del Consiglio comunale, un’interrogazione in aula: «Non è più tollerabile che a pochi metri dal parco Parco delle Basiliche, uno dei luoghi più belli di Milano, il Comune continui a tollerare la presenza di un centro sociale che, dopo aver ricoperto i muri di graffiti e inondato le strade di spazzatura, si è permesso anche di creare un ristorante abusivo che inneggia alle Br, sotto gli occhi della maggioranza che non interviene contro questa situazione assurda oltre che illegale”.

– Adesso i cittadini attendono risposta o, ancora meglio, che si passi dalle parole ai fatti.

 

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Degrado parco Testori Milano, una residente furibonda: “Ecco cosa succede ed ecco cosa mi avevano scritto assessori e politici. Qualcuno ci aiuti!”

Sicurezza Zona 4 Milano, incontro tra cittadini e assessore Granelli, la situazione shock del quartiere

Rom via Pestagalli e via Cassio Milano, centinaia di abusivi e decine di baracche, inutili le petizioni inviate dai residenti all’assessore alla Sicurezza Granelli

Volontariato Milano, Comune assegna oltre 200mila euro al Ciessevi del quale era presidente l’assessore Granelli, ma continua a negare l’esenzione di Area C ai volontari della Croce Rossa

Degrado via Padova – via Arquà Milano, lettera di una residente che scrive direttamente all’assessore Granelli

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here