Evento “Scuola nel Parco” Istituto Comprensivo “Via Val Lagarina” Quarto Oggiaro Milano, un esempio per tutta la città

"La Scuola nel Parco " a Quarto Oggiaro-11Quarto Oggiaro, un quartiere spesso non facile ma dove, fuori da luoghi comuni e facili commenti, l’impegno per migliorare & migliorarsi riserva occasioni imperdibili, ripartendo soprattutto dai ragazzi.

 

In tale contesto, nei giardini di Villa Scheibler, si è svolta lo scorso sabato (il 22 marzo 2014, ndr), la manifestazione “Scuola nel Parco”: una splendida giornata di attività aperte per 450 studenti, organizzata da quattro volenterosi professori dell’Istituto Comprensivo “Via Val Lagarina”: Marzia Presutti, Gerardo Salvia, Monica Giorgini e Pierluigi Campana. La scuola, non a caso, sorge proprio a Quarto Oggiaro; da qui il grande impegno dei quattro docenti, che hanno organizzato l’iniziativa coinvolgendo tutti gli ordini presenti nel Comprensivo (Scuola Primaria “Val Lagarina”, Scuola Primaria “Gherardini” e Scuola Secondaria di I grado “G. Vico”), nonché diverse associazioni, la Polizia di Stato, la Croce Viola e, naturalmente, i Comitati Genitori  delle diverse scuole.

 

“Vedere tantissimi bambini ridere, giocare, fare diverse attività, è stata un’emozione indescrivibile… – ci racconta il Prof. Gerardo Salvia, insieme con i suoi colleghi. – La pioggia si sarebbe sentita in colpa se avesse rovinato una festa così bella! Stamattina il parco sembrava il ‘Parco della Felicità!”, aggiunge.

 

Alle 7,30 è partito il via vai di tutte le Associazioni, Enti e genitori, per iniziare ad allestire i vari punti in cui si sarebbero svolte le attività.

 

Alle 8,30 sono arrivati gli alunni del primo ciclo delle scuole primarie “Via Val Lagarina” e “Gherardini” e, alle 8,50 precise, sono iniziate le attività. Alle 9,50 si sono aggiunti anche gli alunni delle classi quarte e quinte della primaria e le prime medie della “G. B. Vico”.

 

Alle 10 c’era il delirio! – raccontano ancora i quattro professori. – Un bel delirio: centinaia di bambini hanno svolto diverse attività gestite dalle associazioni che, con molto entusiasmo ed estrema professionalità,  hanno collaborato”

 

Tra queste, ricordiamo:

ASD Sempione Half 1919: attività mirate a sviluppare le capacità coordinative del corpo, il gioco di squadra e il rispetto delle regole;

Croce Viola: simulazione telefonata al 118, visita dell’ambulanza e immobilizzazione su spinale di un adulto con l’aiuto dei ragazzi;

Terzo Reparto Mobile della Polizia di Stato: illustrazione del mezzo “Iveco Daily” e del materiale in dotazione ai Reparti Mobili;

Progetto “Semi di Comunità, con il sostegno della Fondazione Cariplo: Attraverso l’uso dei sensi i ragazzi potranno avere un assaggio di primavera scoprendo le prime fioriture del giardino dello Spazio Baluardo, seguiti dagli operatori di Semi di Comunità;

ASD Karate 360: prova di Karate e aikijujutsu,  esercizi di tecniche e piccola prova di kumite;

Associazione “Dico No Alla Droga”: vari giochi per rappresentare l’effetto delle droghe sul proprio corpo;

vari genitori dell’Istituto Comprensivo: vari giochi utilizzando sci di legno, giochi con cannucce e tanto altro.

 

“La mattina si è conclusa con un flashmob realizzato nella splendida cornice della Villa Scheibler – proseguono i Professori –, eseguito da tutti gli alunni che hanno preso parte alle attività, guidati dal maestro Mauro Penacca. E per non far mancare nulla – precisano –, c’è stata anche una esibizione di giocolieria realizzata da ‘Vicky Raggio di Sole’”.

 

Tra l’altro, sottolinea il Prof. Salvia “confrontandoci con gli agenti della Polizia di Stato presenti, abbiamo scelto di indicare il cambio di ogni attività (all’incirca ogni mezz’ora), con il suono delle sirene delle Volanti e delle Ambulanze. Questo – spiega il Prof. –, per aiutare i ragazzi a familiarizzare con un suono che, spesso, suscita ‘perplessità’ nel nostro quartiere, e insegnare loro ad avere fiducia nei rappresentanti delle Forze dell’Ordine, punti di riferimento sul territorio, ai quali rivolgersi quando ci si trova nei guai, per avere aiuto”.

 

“Un aiuto indispensabile – spiega inoltre la Prof.ssa Monica Giorgini – è stato dato dai Comitati Genitori, che hanno saputo motivare gli altri genitori (cosa a volte non facile) e hanno aiutato tantissimo gli insegnanti in ogni momento”

 

L’obiettivo principale della manifestazione, del resto, era creare un’alleanza tra famiglia, Scuola e territorio – proseguono i docenti –, al fine di creare una rete di collaborazione con gli Enti”.

 

“Che dire…Obbiettivo pienamente raggiunto! – esulta il Prof. Gerardo Salvia. – Dalla voce degli insegnanti organizzatori, un ringraziamento va al Comune di Milano, al consiglio di Zona 8 e alla Lega Nazionale Dilettanti, che hanno patrocinato la manifestazione”.

 

“Un altro caloroso ringraziamento – proseguono i Prof. – va all’Associazione Vill@perta, Associazione Baluardo, Associazione Social Life e Associazione Alcolisti Anonimi, che hanno contribuito attivamente alla riuscita della manifestazione”.

 

“I docenti Marzia Presutti, Gerardo Salvia, Monica Giorgini e Pierluigi Campana – concludono gli esemplari Prof. –, stanchi ma soddisfatti, ringraziano tutti!”.

 

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Quarto Oggiaro Milano, il Comune dimentica di rimettere le strisce pedonali dopo l’asfaltatura e i residenti prendono vernice e pennello

 

V.P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here