Donna maltrattata da compagno via Padova Milano, “E’ mia, la picchio quando voglio”

Aggressione“E’ la mia donna, la picchio quando voglio”. Sono state queste le ultime agghiaccianti parole pronunciate, nella notte tra martedì 25 e mercoledì 26 marzo 2014, da un operaio peruviano di 38 anni, prima di essere arrestato dalla Polizia per maltrattamenti nei confronti della sua connazionale e convivente di 51 anni.

 

ANNI DI VIOLENZE DOMESTICHE – La vittima, come candidamente ammesso dallo stesso aguzzino, era ormai da tempo diventata oggetto di pesanti violenze domestiche. Una specie di manichino in carne e ossa su cui sfogare la propria rabbia e aggressività, spesso causate dagli eccessi di alcol.

– La povera donna, in passato, era stata anche malmenata a tal punto da dover ricorrere alle cure mediche per ben due volte, senza tuttavia trovare mai il coraggio di denunciare il suo aggressore, per paura di ulteriori ritorsioni.

 

L’ENNESIMA LITE E IL “SOLITO” BRUTALE PESTAGGIO – Due sere fa, l’ennesimo pestaggio frutto, ancora una volta, di una sbornia.

– Secondo quanto ricostruito, era da poco passata la mezzanotte quando il 38enne, palesemente ubriaco, ha fatto ritorno nell’abitazione che la coppia divide in via Padova.

– Un piccolo battibecco con la compagna o forse una parola di troppo, e la sua ira è tornata a scatenarsi contro la malcapitata.

– La 51enne è stata subito raggiunta dai pesanti colpi dell’uomo. Una, due, tre volte. Forse più. Fortunatamente, però, dopo aver raggiunto a stento il telefono è riuscita ad allertare le forze dell’ordine.

– Quando gli agenti sono giunti poco dopo sul posto, l’hanno trovata ancora sotto shock, sul pianerottolo di casa.

 

L’INTERVENTO DELLA POLIZIA E L’ARRESTO – Il peruviano, dal canto suo, non appena fiutato il pericolo, ha provato a scagliarsi goffamente contro i poliziotti, ma è stato prontamente immobilizzato e reso inoffensivo.

– La donna, a quel punto, interrogata dagli agenti, ha finalmente trovato la forza di denunciare le numerose violenze subite. Un lungo racconto, il suo,  avvalorato anche dalle successive testimonianze dei vicini di casa, più volte minacciati dal 38enne se si fossero permessi intervenire o di rendere nota la faccenda.

– Per lui – sulle cui spalle sono risultati alcuni precedenti per furto e spaccio di droga – sono scattate le manette. La sua ormai ex compagna, invece, è stata ricoverata presso l’ospedale Fatebenefratelli per le numerose contusioni multiple riportate.

 

———————-

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Violenze domestiche, cronaca, legislazione, indirizzi per avere aiuto di primo soccorso e dopo l’emergenza

Pentola di acqua bollente contro la compagna a Carugate, i maltrattamenti duravano da mesi

Maltrattamenti in famiglia Milano, cerca di buttare compagna dal balcone, poi apre i rubinetti del gas e scappa

Maltrattamenti sulle donne, marocchino sequestra e violenta ex compagna per 7 ore

Marocchino tenta violenze sessuali Milano viale Certosa, clandestino e con precedenti ha molestato una bambina di 10 anni e una donna di 60

 

S.P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here