Tentata rapina piazza Duca d’Aosta Milano, 18enne accoltellato per il cellulare. Analisi questione sicurezza Stazione Centrale

Marco-GranelliRischiare la vita per difendere il proprio telefonino. Può accadere anche questo, in una sera qualsiasi di metà aprile, in piazza Duca d’Aosta, proprio davanti alla Stazione Centrale (nella foto, Marco Granelli, assessore alla Sicurezza di Milano, Pd).

 

NELL’AREA WI-FI DAVANTI ALLA STAZIONE CENTRALE – La vicenda ha avuto luogo domenica 13 aprile 2014, poco dopo le 22.30.

– Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, un ragazzo del Gambia di 18 anni stava ricaricando il proprio smartphone in una delle nuove colonnine dell’area wi-fi allestite davanti alla stazione.

– D’improvviso, il giovane è stato avvicinato da uno sconosciuto. L’uomo, descritto in seguito come un nordafricano di circa 25 anni, ha provato ad impossessarsi del cellulare proprio davanti ai suoi occhi ma, davanti alla sua ferma opposizione, lo ha ferito al collo con un coltello. Fendenti rapidi ma fortunatamente non troppo precisi, che gli hanno causato solo lievi ferite superficiali.

 

LA FUGA DELL’AGGRESSORE IN VIA GALVANI – A quel punto, l’aggressore ha desistito e si è lanciato in un fuga verso la vicina via Galvani.

– E’ stato un connazionale della vittima, poco più tardi, ad allertare i soccorsi. Il ragazzo, risultato incensurato, è stato subito trasportato presso la Clinica Città Studi in codice verde.

– La prognosi per lui, fortunatamente,  è di “soli” 10 giorni.

 

SICUREZZA STAZIONE CENTRALE: QUESTIONE ANNOSA – Che l’area circostante la stazione Centrale, dopo le 20, diventi terra di nessuno, è risaputo da tempo. Una questione annosa che le varie giunte avvicendatesi a Palazzo Marino negli ultimi decenni hanno provato, con risultati più o meno scoraggianti,  a sanare. Ma la microcriminalità rimane sempre lì, pronta a dare battaglia alle istituzioni, alla faccia dei proclami e delle dichiarazioni da campagna elettorale.

– L’ultima aggressione in zona, in ordine di tempo, è avvenuta il 4 febbraio. In quell’occasione, nel mezzanino della metropolitana, è stata sfoderata addirittura una mannaia. Ma le risse tra ubriachi, le aggressioni (anche sessuali), i furti e i raggiri, in realtà, a volerli elencare tutti, non si contano.

 

COSA SUCCEDERA’ CON L’ARRIVO DEI 20 MILIONI DI TURISTI PREVISTI PER EXPO? – Una cosa è certa: da qui al 1° maggio 2015 – giorno ufficiale d’inizio dell’Expo – garantire l’incolumità non solo dei milanesi ma anche dei milioni di turisti che prenderanno d’assalto la nostra città – e quindi la stazione – diventa sempre più un obbligo.

– Con i suoi 320 mila passeggeri e 600 treni giornalieri, rappresenta il secondo scalo ferroviario più trafficato d’Italia. Davanti c’è solo quello di Roma. Che la questione sicurezza sia primaria, quindi, è fuori discussione. Arricchire la stazione ulteriori negozi e centri commerciali è sicuramente un buon business. Ma se fuori, lontano dalle luci e i colori delle vetrine, ci si scanna per un telefonino, finisce col servire a poco.

–  Nascondersi dietro un dito, quindi, non è davvero più possibile. I riflettori del mondo, tra pochi mesi, saranno puntati su di noi. Non si scappa.

 

———–

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Rom e ubriachi Milano Stazione Centrale e ponte Rogoredo, ennesima protesta di una milanese: “Il biglietto da visita per i turisti sarebbero molestie, furti, puzza e ubriachi?”

Degrado zona Stazione Centrale Milano, piazza 4 Novembre, via Vitruvio e metropolitana, ennesima segnalazione di un lettore esasperato

Truffa urto specchietto Milano Stazione Centrale, lettore appena truffato scrive a CronacaMilano: mi hanno chiesto 200 euro per evitare l’assicurazione

Furto in appartamento via Ampere Milano e scippo Stazione Centrale, lettore scrive a CronacaMilano

Ragazza violentata e sequestrata Monza, agganciata in Stazione Centrale a Milano da due romeni

Turisti giapponesi borseggiati Milano Stazione Centrale, qual è il ricordo che lasciamo della nostra città?

Aggressione con mannaia Milano Stazione centrale, lite furiosa in metropolitana

Poliziotto aggredito metropolitana Stazione Centrale Milano, borseggiatore resiste all’arresto

S.P.

 

 

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here