Tentato suicidio pregiudicato via Molinetto – Lorenteggio Milano, Carabiniere negozia per 9 ore

ArrestoCi sono volute nove ore di trattativa per stanarlo dall’appartamento in cui si era barricato. Minacciava di uccidersi. Ma alla fine, i Carabinieri, grazie all’intervento di un “negoziatore”, sono riusciti a fargli cambiare idea scongiurando una tragedia.

 

PREGIUDICATO TOSSICODIPENDENTE CON DISTURBO BIPOLARE – Il protagonista di questa drammatica vicenda è un pregiudicato e tossicodipendente italiano di 47 anni, affetto da bipolarismo.

– Era stato arrestato tempo fa dalla Guardia di Finanza per essere stato trovato in possesso di 20 kg di cocaina. Tuttavia, a causa delle sue condizioni psicofisiche, si era guadagnato gli arresti domiciliari perché giudicato totalmente incompatibile con la vita del carcere.

 

IL TENTATO SUICIDIO – Martedì 29 aprile, però, il fragile equilibrio del 47enne si dev’essere rotto. Attorno alle 18, infatti, ha deciso di barricarsi all’interno del suo appartamento di via Molinetto, nel quartiere Lorenteggio. L’obiettivo finale, secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, quello di togliersi la vita.

– Per farlo non ha esitato a procurarsi dei tagli sulle braccia e sul ventre all’arrivo degli uomini dell’Arma, probabilmente avvisati da alcuni suoi vicini. La già drammatica situazione è parsa precipitare quando l’uomo ha minacciato gli agenti  di bere dell’ammoniaca se non si fossero allontanati.

– A quel punto, i militari hanno ritenuto necessario far intervenire uno specialista: un negoziatore, un membro del nucleo investigativo, addestrato presso l’Istituto Superiore di Tecniche Investigative dell’Arma dei Carabinieri di Velletri e specializzato in questo tipo di operazioni.

 

NOVE ORE DI TRATTATIVA – Ne è nata così una lunghissima trattativa, durate ben 9 ore, fatta di tira e molla e continui ripensamenti da parte dell’uomo. Ma lo specialista dell’Arma, riuscendo a placarne l’aggressività e a creare la giusta empatia, è riuscito a riportare il tossicodipendente sui suoi passi, evitando che si ferisse in maniera seria.

– Alle 3 di mattina,  la porta dell’appartamento si è improvvisamente socchiusa e i militari hanno sfruttato l’occasione per fiondarsi dentro.

– L’uomo è stato subito immobilizzato e poi tradotto presso l’ospedale San Carlo per un trattamento sanitario obbligatorio. Per lui ora si profila una richiesta di trasferimento in un ospedale psichiatrico giudiziario.

 

IL “NEGOZIATORE” –  La figura del negoziatore in Italia è poco nota. I più ricordano probabilmente il noto film omonimo del 1998 interpretato dai bravi Kevin Spacey e Samuel L. Jackson. Ma al di là delle peripezie di hollywoodiana memoria, poco altro.

– In vari Paesi del mondo le varie squadre addette alla cosiddetta “negoziazione”, in realtà, sono all’ordine del giorno. Ogni Comando di Polizia ne è provvisto. Soprattutto da quando, nel 2011, Nato e Nazioni Unite hanno indicato, in caso di situazioni critiche con la presenza di ostaggi, l’intervento di un “negoziatore”.

– Anche in Italia, tuttavia, da qualche anno, sia l’Arma dei Carabinieri che la Polizia si sono dotate di questo gruppo di intervento rapido pronto a dare il proprio sopporto nelle situazioni di crisi che lo richiedono.

– Si va, quindi, dall’arresto di criminali ad alto rischio, i suicidi e le crisi domestiche, fino ai rapimenti, i barricamenti, e le prese di ostaggi.

– Ogni buon negoziatore deve aver imparato ad usare le tecniche di comunicazione e persuasione, di modo da poter stabilire e mantenere un contatto con il soggetto che si trova davanti, valutando per tempo le dinamiche comportamentali ed ogni eventuale segnale da questi inviato.

– E’ chiaro, quindi, quanto sia preponderante l’aver conseguito solide competenze in ambito psicologico e sociale per il buon esito del negoziato.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 S.P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here