Rapina gioielleria largo Severo Settimo Milano zona corso Vercelli, legati e minacciati con pistola alle 4 del pomeriggio

PisapiaNon solo le rapine in banca in pieno pomeriggio, e quelle nella centralissima piazza Duomo. Per non farsi mancare proprio nulla, i criminali milanesi proseguono indefessi nella propria opera e si allargano a raggiera, senza risparmiare alcuna zona cittadina.

 

RAFFICA DI RAPINE – Solo degli ultimi giorni i clamorosi casi della rapina in banca in viale Corsica, avventa con tanto di clienti dentro alla struttura il colpo in via Arese, dove alla filiale sembrava di trovarsi dentro un film; il colpo alla prestigiosa gioielleria di piazza Duomo, dove i ladri hanno rubato preziosi per 180mila euro.

– Tutto questo potrebbe sembrare una serie di “sfortunate coincidenze”, ma così non è. Mentre, infatti, il centro storico è diventato di ultima moda anche in fatto di colpi, non sanno più da che parte voltarsi i negozianti del Quadrilatero, in testa via Montenapoleone e via Della Spiga, vessati da furti e rapine oramai quasi quotidiani.

 

LO SCORSO SABATO, ALLE 4 DEL POMERIGGIO – Allontanandosi dal centro del lusso, ma rimanendo sempre nei quartieri-bene della città, lo scorso sabato è stato il turno di una gioielleria in largo Severo Settimo, zona corso Vercelli.

Qui, in pieno pomeriggio, un uomo e una donna sono entrati nell’esercizio e, subito, hanno sfoderato una pistola.

– Sotto la minaccia dell’arma hanno costretto il figlio del proprietario e una dipendente ad aprire la cassaforte, facendosi consegnare tutti i gioielli che vi erano custoditi.

– Ottenuto il bottino, i rapinatori hanno legato le vittime ai polsi, utilizzando alcune fascette da elettricista, e sono scappati a piedi.

 

I DATI DELLA QUESTURA: COM’E’ LO STATO DELLA SICUREZZA A MILANO? – Di seguito i dati  ufficiali della Questura di Milano:

– le rapine in esercizi commerciali, nella nostra città, hanno toccato il picco massimo nel 2012, con 778 casi. Lo scorso anno sono leggermente diminuite, livellandosi a 659 casi, comunque ancora superiori rispetto al 2009 (647 casi) e nel 2010 (654).

– Le rapine in banca, invece, nell’ultimo anno sono aumentate del 17,3%.

– Numeri ancora superiori per le rapine in abitazione (+23,6%) e in uffici postali, saliti addirittura del 100%.

 

IL VOSTRO QUARTIERE E’ SICURO? SCRIVETECI! – Invitiamo tutti i lettori a scriverci  all’indirizzo redazione@cronacamilano.it, esponendo i problemi di sicurezza riguardanti il proprio quartiere: daremo visibilità ad ogni caso

 

—–

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Rapina gioielleria via Marescachi Milano, il titolare a CronacaMilano: “E’ la seconda in 22 giorni, siamo sconvolti, rendete voi visibile la situazione!”

Rapina banca via Rovello – via Dante Milano, siamo davvero pronti ad accogliere Expo?

Tentata rapina gioielleria Milano via Michelino da Besozzo, erano le 5 del pomeriggio

Rapina gioielleria via Manzoni Milano, poche ore fa vetrina sfondata a martellate

Rapina farmacia via Grossich Milano, pistole contro dipendenti. Il punto sulla sicurezza meneghina

Rapina supermercato via Jarach Milano, ancora crimini in piena mattina

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here