Arresto pedofilo online Cinisello Balsamo, i numeri della pedofilia di Polizia Postale e Telefono azzurro

ArrestoAlla fine è stato incastrato proprio dal suo profilo Facebook, lo stesso utilizzato in chissà quante occasioni per tentare di adescare le sue piccole vittime. E per lui, trentenne di nazionalità ecuadoregna e residente a Cinisello Balsamo, mercoledì 7 maggio sono scattate le manette.

 

INNUMEREVOLI I CAPI DI ACCUSA – I capi di accusa sono molteplici e pesantissimi: si va dalla prostituzione minorile, alla detenzione illegale di ingente materiale a contenuto pedopornografico scaricato dalla rete internet, fino al compimento di atti sessuali per via telematica che hanno coinvolto anche una minore di 10 anni. Per finire, produzione, a fronte della promessa di denaro, di immagini video dal contenuto pedopornografico ritraenti minori di anni 18.

 

LE INDAGINI DELLA POLIZIA POSTALE – Le indagini della Polizia postale e Comunicazione sono scattate in seguito ad una segnalazione di un profilo sospetto da parte del noto social network creato da Mark Zuckerberg. E quello che ne è emerso non ha lasciato adito a dubbi.

– All’interno del computer dell’uomo, infatti, sono stati rinvenuti 85 video dal contenuto inequivocabilmente pedopornografico e 190 immagini di minori di anni 18 coinvolti in atti sessuali.

– Materiale che, insieme ad altri riscontri telematici portati a galla dagli investigatori, ha garantito al 30enne un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

 

QUATTRO GIORNI FA LA GIORNATA NAZIONALE CONTRO LA PEDOFILIA – E pensare che solo quattro giorni fa, il 5 maggio, come avviene ormai da 6 anni a questa parte, si è celebrata la Giornata nazionale contro la pedofilia. Un importante momento di riflessione e sensibilizzazione, finalizzato oltre che a prevenire questo inquietante fenomeno, a portare alla luce situazioni di abusi sui minori.

 

I NUMERI PRESENTATI DA POLIZIA DI STATO E TELEFONO AZZURRO – I numeri presentati nell’occasione dalla Polizia di Stato parlano chiaro: solo nel 2013 sono stati effettuati 55 arresti, denunciate 344 persone e chiusi più di 1.600 siti Internet sospetti.

– Ma il fenomeno, lungi dall’essere arginato, sembra decisamente in crescita. Secondo Telefono Azzurro, infatti, da sempre impegnato contro le violenze sui bambini, le segnalazioni di abuso sessuale su minori raccolte alla linea di emergenza  “114” nel 2013 sono state 240, ovvero il 4,9% del totale delle consulenze.

– In particolare, queste sono passate dal 4,6% del 2012 al 7,9% del 2013. E da aprile dello scorso anno, inoltre, i casi di pedopornografia e adescamento online hanno toccato quota 4,9% rispetto al precedente 4,4%.

 

TIPOLOGIA DELLE VITTIME – Vittime preferite degli “orchi” sono soprattutto le femmine. I dati, infatti, parlano di un buon 70% rappresentato da ragazzine che, in molti casi (il 40%), non arriverebbero neanche a 10 anni di età.

– Desta molta preoccupazione anche il fatto che a compiere la maggior parte degli abusi siano proprio persone  conosciute dalle stesse vittime e, quindi, al di là di ogni sospetto.

– Sono aumentate anche le violenze messe in atto dai coetanei. Queste sono infatti passate dall’1,4% del 2012 al 2,4% dello scorso anno. E in crescita appaiono anche gli abusi commessi su minori stranieri, impennatisi dal 19% al 31% in un solo anno.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Arresto pedofilo Milano e dati sul “grooming”, l’adescamento su internet ora punito specificatamente dal codice penale

S.P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here