Piazza del Lusso Malpensa, varato il restyling dello scalo in vista di Expo 2015

Aeroporto, terminal 1A ridosso di una città dove furti e rapine continuano a salire, e il Sindaco non presenzia all’inaugurazione dell’infopoint di Expo 2015 (struttura costata oltre 4 milioni di euro), la macchina della grande Esposizione Universale non si ferma. Ed è stata aperta ieri la nuova Piazza del Lusso di MilanoMalpensa, primo step del progetto di ampliamento e rinnovamento di Malpensa annunciato lo scorso novembre.

 

L’INVESTIMENTO DI SEA – L’investimento di Sea, in vista di Expo 2015, è stato di 30 milioni di Euro, per anticipare il restyling dell’aeroporto e offrire ai passeggeri che arriveranno a Milano per “l’evento il comfort e lo stile che caratterizza la città”.

 

I NEGOZI DEL LUSSO ALL’INTERNO DELL’AEROPORTO – Fiore all’occhiello della nuova Malpensa è la nuova galleria commerciale che ospita la Piazza del Lusso, che al temine del progetto di restyling, sarà accessibile da tutti i passeggeri sia a quelli destinati ai voli Schengen che a quelli non-Schengen.

– Con i suoi 8.000 mq e i suoi 46 nuovi spazi commerciali, tra cui un duty free di circa 2.000 mq, sarà tra le più grandi d’Europa, portando l’offerta complessiva retail delle partenze a 23.000 mq con circa 100 esercizi tra ristoranti, bar e negozi, a sottolineare la strategia di Sea che, in linea con le best practices mondiali, sta sviluppando fortemente l’offerta retail dei suoi aeroporti.

– Il design della nuova galleria commerciale sarà fortemente italiano e renderà omaggio a Milano, offrendo una rivisitazione in chiave moderna della Galleria Vittorio Emanuele.

– La nuova area accoglierà i maggiori brand del lusso mondiali: Bulgari, Armani (prima apertura in un aeroporto europeo), Ermenegildo Zegna, Etro, Gucci, Hermes, Montblanc, Salvatore Ferragamo, Tod’s e Moncler, nonché lo stellato Davide Oldani Cafè.

 

IL TERMINA 1 – Il progetto del restyling nel suo complesso – spiega ancora Sea – renderà Milano Malpensa una struttura all’avanguardia, elegante e luminosa, con forme aerodinamiche, realizzata in acciaio e vetro, con pavimenti in marmo e rivestimenti esterni in zinco-titanio.

– Il Terminal 1 sarà completato entro aprile 2015 E raggiungerà una superficie totale di 350.000 mq. Avrà 90 gates di imbarco e fino a 270 banchi check-in, 41 pontili mobili (loading bridges) e, novità assoluta per gli aeroporti italiani, potrà accogliere contemporaneamente 2 Airbus A380, imbarcando i passeggeri attraverso 3 pontili (uno per il ponte superiore e due per il ponte principale).

– Il restyling dell’attuale parte del Terminal 1 interesserà un’area di 18.000 mq e le zone d’intervento saranno il salone degli arrivi, il piano check-in e l’atrio di accesso all’aeroporto dalla stazione ferroviaria (per un investimento totale di circa trenta milioni di Euro).

 

IL PROGETTO ARCHITETTONICO – L’intero progetto architettonico è stato realizzato da Gregorio Caccia Dominioni. “I nuovi spazi sono stati pensati, progettati ed eseguiti per proiettare nel futuro una struttura aeroportuale che si presenta come veicolare al rilancio di una nuova Milano, memore del suo passato, attenta al presente e desiderosa di partecipare da protagonista anche alla creatività dei prossimi anni. – ha dichiarato l’architetto Gregorio Caccia Dominioni. – Gli interventi, di nuova realizzazione od oggetto di restyling, si ricollegano alla tradizione dell’architettura e del design lombardo, da sempre caratterizzato dalla ricerca di materiali innovativi e dalla cura del particolare finalizzati al raggiungimento dell’armonia dell’insieme”.

 

L’INIZIO DI UNA NUOVA STORIA – “Malpensa è centrale nel sistema degli aeroporti milanesi, è strategico per il Paese e Sea investe su un’infrastruttura che è riuscita a crescere anche durante la crisi e che oggi sta intercettando i segnali, seppur ancora deboli, della ripresa. – ha concluso Pietro Modiano, Presidente di Sea – Quello che si può vedere oggi è solo l’inizio della nuova storia che Malpensa saprà raccontare”.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Occupazioni abusive rom case Aler via Molise Milano, scoppia la disperazione dei residenti regolari

Furti via Mecenate Milano, 4 appartamenti svaligiati in un pomeriggio: “Grazie Pisapia”,

Degrado via Arquà via Padova Milano, la mail shock di una residente, punto per punto,

Degrado viale Sarca Milano, una lettrice: “Hanno tentato di stuprarmi. In più scippi, furti dentro auto, marciapiedi come latrine e altro”. Il punto della situazione,

Degrado via Padova Milano, segnalazione e foto di una lettrice disperata: Sono stata più volte aggredita e insultata, sanno che qui non ci sono controlli e fanno quello che vogliono,

Degrado shock Gratosoglio Milano, la lettere inviata a Pisapia da una residente: “Venga a trovarci”

Furto in appartamento via Tito Livio Milano, la vittima: “Sono uscita 20 minuti per prendere il mio fratellino a scuola e mi hanno svaligiato casa; al nostro ritorno erano ancora dentro”

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here