Emergenza casa Milano, il Sicet: “Da 25 anni non c’era una situazione così”. Comune bacchettato anche dal Leoncavallo

Pisapia“L’emergenza abitativa è sempre stata una componente ‘storica’ della vita sociale, ma una situazione così grave a Milano, sotto il profilo dell’assistenza pubblica, non si vedeva da almeno 25 anni”. Questo l’esordio del rapporto di Sicet-Cisl (il sindacato inquilini della Cisl) sulla situazione delle politiche abitative nella nostra città, elaborato su dati del Comune e presentato in conferenza stampa nella sede di via Tadino.

 

OLTRE 19.000 SFRATTI INCORSO – Secondo il rapporto, nella provincia di Milano, alla data del 28 aprile 2014, sono 19.501 gli sfratti con procedura esecutiva in corso, per i quali è stata richiesta almeno una volta la concessione della forza pubblica da parte dell’ufficiale giudiziario, dei quali 12.813 nel solo capoluogo.

 

10 INTERVENTI AL GIORNO, QUASI TUTTI PER MOROSITA’ – Secondo i dati analizzati, nel 2013 sono stati 2.813 gli sfratti eseguiti.

– Negli ultimi mesi, a Milano il ritmo avrebbe raggiunto quasi 10 interventi al giorno.

– Tra le ragioni per gli sfratti, altissimi quelli per morosità, che superano di tre volte quelli per finita locazione.

 

LA PROTESTA INDETTA PER GIOVEDì 29 MAGGIO, ALLE SPALLE DI PALAZZO MARINO – Per protestare e indurre il Comune a una risposta concreta, il Sicet ha organizzato un presidio no stop che inizierà, giovedì 29 maggio 2014, alle 18, in piazza San Fedele.

– La protesta proseguirà fino alla mattinata di sabato 31 maggio, e vi aderiranno molte famiglie sfrattate.

– Proprio di ieri, inoltre, il caso dello sgombero, in via Del Turchino, di alcune famiglie, in particolare una mamma straniera con la figlia di 3 anni.

– Durante l’episodio la tensione si è alzata tra le forze dell’ordine e i comitati per la casa, mobilitati per bloccare gli sfratti in diverse zone della città.

 

IL BLITZ DAVANTI AL COMUNE E LE PAROLE DELL’ASSESSORE BENELLI – Nel pomeriggio di ieri gli antagonisti hanno tenuto un presidio davanti a palazzo Marino, mentre l’assessore comunale alla Casa, Daniela Benelli, nella seduta congiunta delle commissioni Casa e Bilancio, ha annunciato che 50 alloggi erp sono pronti per la consegna nello “stato di fatto” a chi é disposto ad anticipare la ristrutturazione a sue spese.

 

L’INTERVENTO DEL LEONCAVALLO: “IL COMUNE DIMOSTRI CHE IL VENTO E’ CAMBIATO” – Anche il noto centro sociale Leoncavallo è intervenuto sulla questione, invitando il Comune di Milano a dimostrare “ai cittadini che il vento è veramente cambiato”.

– in particolare, il noto centro sociale ha portato in causa lo sfratto di via Del Turchino, spezzando una lancia per la mamma e la figlia, la cui “unica colpa era quella di aver occupato un alloggio sfitto vuoto da anni. Si tratta di una mamma e della figlia di 3 anni – scrive il Leoncavallo con un vero e proprio comunicato stampa. – Le modalità utilizzate per questo sgombero fanno accapponare la pelle: un incredibile dispiegamento di polizia utilizzato per cacciare una famiglia in evidente stato di bisogno. Ci chiediamo ancora una volta come mai tutto questo sia ancora potuto succedere”.

– “Che dice il Comune di Milano? – aggiunge il Leoncavallo –. Si trincera dietro a una asettica burocrazia o risolve questi problemi dimostrando ai cittadini che ‘il vento è veramente cambiato’? Confidiamo – conclude il centro sociale – che entro brevissimo tempo l’assessorato alle Politiche Sociali (con l’assessore Pierfrancesco Majorino, ndr) e l’assessorato alla Casa trovino una soluzione per Aziza e la propria figliola e crediamo che regolarizzare chi occupa perché si trova in stato di necessità sia il minimo sindacale per una politica di sinistra”.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Precari del Comune di Milano, dopo due anni e mezzo di promesse, ancora nessun fatto concreto. Ecco il video di cosa prometteva Pisapia in campagna elettorale

Presidio Milano Comitato Abitanti San Siro: il Comune non ha bloccato gli sfratti, il vento non è cambiato

Contributi Leoncavallo da Comune Milano, l’assessore alla Sicurezza Granelli: “Valorizzare la positività di questo luogo che in futuro potrebbe anche ricevere contributi per determinati progetti”

Regolarizzazione Leoncavallo Milano, il Comune mantiene la parola con gli antagonisti e si prende a cuore la loro causa

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here