Anziana derubata Milano da badante, sottratti 17mila euro per comprare droga destinata allo spaccio

Polizia_Di_Stato_foto_darchivioQuando le hanno perquisito l’appartamento, all’appello non mancava nulla: bilancini di precisione, buste per confezionare le dosi e, ovviamente, parte dello stupefacente destinato allo spaccio: circa 50 grammi di marijuana. A.M, 27 anni, aveva pensato proprio a tutto. Anche al modo per finanziarsi l’acquisto di droga all’ingrosso destinata poi allo spaccio: sottraendo, un tanto al giorno, i soldi di cui aveva bisogno direttamente dal bancomat della 93enne che assistiva in qualità di badante. Per un totale accertato di circa 17 mila euro in soli due mesi. La donna, incensurata, è stata arrestata nelle scorse ore. L’accusa è di furto aggravato e continuato, detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, circonvenzione di incapace e uso fraudolento di carta di credito.

 

QUEGLI AMMANCHI SUL CONTO DELL’ANZIANA – Le indagini del commissariato Greco Turro di Milano sono iniziate lo scorso 28 maggio. A sporgere denuncia il figlio dell’anziana. L’uomo, infatti, era in procinto di acquistare alcuni biglietti per le vacanze estive in Sardegna per la madre e la badante – diventata ormai una di famiglia – quando si è insospettito per un cospicuo ammanco di denaro dal conto corrente dell’anziana.

– Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la spregiudicata badante effettuava frequenti  prelievi di contante (ben 35 quelli a suo carico) direttamente con la carta bancomat della sua assistita. Per farlo, si recava presso l’istituto sotto casa della 93enne, in viale Monza, oppure presso uno sportello di Rho dove la 27enne era tra l’altro residente.

 

COLTA IN FLAGRANTE DAVANTI AL BANCOMAT – Sabato mattina, però, quando l’attenzione degli investigatori si era ormai concentrata su di lei, la donna è stata colta in flagrante da alcuni agenti appostatisi nelle vicinanze di un’agenzia in viale Monza.

– Quando la donna è stata fermata per dei controlli, nelle sue tasche aveva nientemeno che il bancmoat dell’anziana. La 27enne, tergiversando, avrebbe in un primo momento eluso le domande dei poliziotti, salvo poi crollare, poco più tardi, davanti all’evidenza dei fatti.

– Ad incastrarla, infatti, il kit per il confezionamento dello stupefacemte rinvenuto nel suo appartamento insieme ad un modesto quantitativo di droga.

 

L’AMARA CONFESSIONE – La confessione della 27enne – che ha ammesso di aver utilizzato il denaro per l’acquisto di marijuana e cocaina – ha portato alla luce anche una realtà più tragica. La donna, infatti, si è detta assidua consumatrice di stupefacenti, riconoscendo anche una forte dipendenza dal gioco d’azzardo. Cosa, quest’ultima, che l’avrebbe spinta a spendere alle slot machine una buona parte delle somme rubate.

– A quel punto, dopo un’udienza per direttissima, la donna è stata tradotta presso il carcere di San Vittore.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Rapine viale Rubicone Milano, svaligiati in poche ore un bar, un Mc Drive già depredato pochi giorni prima e un benzinaio

Furti e rapine Milano, da corso Vittorio Emanuele a via Padova, 8 colpi in 5 giorni

Negozi rapinati Milano via Bessarione e via Alex Visconti, gli aumenti di furti e rapine del 2013 nella nostra città

Rapine negozi via Marsala Milano, 3 colpi in 10 giorni, i cittadini: “Siamo sotto assedio”. I dati dal 2009

 

 

S.P.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here