Auto rubata via Ruffini Milano, ennesimo turista vittima della mancanza di sicurezza nella nostra città

Pisapia inaugura le bancarelle piazza Castello-12Di seguito la segnalazione inviata alla nostra Redazione (redazione@cronacamilano.it) da un lettore che, venuto nella nostra città per festeggiare una ricorrenza, è stato derubato niente meno che dell’automobile (nella foto, al centro, l’assessore alla Sicurezza di Milano, Marco Granelli), con tute le conseguenze del caso: “E’ successo praticamente in piazza Santa Maria delle Grazie, in una via né periferica, né poco frequentata. Non doveva essere difficile vedere i ladri armeggiare… se solo ci fosse stato qualcuno a guardare”. Nel dettaglio:

 

“RACCOLGO IL VOSTRO INVITO” – “Buongiorno – esordisce il nostro lettore –, raccogliendo il Vs. invito pubblicato qui http://www.cronacamilano.it/cronaca/48981-furti-dentro-auto-milano-ladri-in-azione-in-via-brogli-e-via-palmanova.html a farvi conoscere episodi di furto accaduti a Milano, vorrei raccontarvi sinteticamente, quasi così come fulmineo è stato l’episodio, la mia esperienza.

 

IL RITORNO A MILANO, DOPO CIRCA 30 ANNI DI ASSENZA – “Mancavo da Milano da parecchi anni – prosegue il signor A.F. –, ma le mie prime esperienze lavorative da giovanissimo svolte in questa Città hanno lasciato in me, come in molti altri, un caro ed indelebile ricordo di quegli anni (parlo dei primi anni ’80).

– “Una ricorrenza particolare della mia vita – aggiunge –, mi ha ispirato a voler condividere con la mia famiglia, che non aveva mai visto Milano, una visita alla città.

 

LA VISITA ALLE ECCELLENZE CITTADINE. “MA…” – “Non ci eravamo fatti mancare nulla – continua il lettore –: una visita del Centro Storico, i Navigli, una serata alla Scala, la cena in un loft in casa di amici, la Cerimonia in Duomo in occasione del nostro 25° Anno di Matrimonio officiata durante l’Eucaristia Capitolare del 9 Febbraio, un pranzo veloce in un fast food in Galleria, la visita al Cenacolo Vinciano prenotata con mesi di anticipo e avremmo voluto anche visitare il vicino Museo della Scienza e della Tecnica, lasciando poi la città dopo una cena. Ma…

 

IL FURTO DELL’AUTO IN VIA RUFFINI, CON TANTO DI MACCHINE FOTOGRAFICHE, OCCHIALI E ALTRO – “Tra le 13,50 e le 14,20 della Domenica della ricorrenza, mentre visitavamo il Cenacolo – prosegue il lettore –, mi sono state rubate dalla vettura parcheggiata in via Ruffini, vicino a Santa Maria delle Grazie, due macchine fotografiche, oltre a tre particolarissimi occhiali da vista di scarso valore commerciale proprio per la loro correzione visiva, ma per mia moglie quasi ‘vitali’ ed altri oggetti vari contenuti in borselli e zaini vari che erano custoditi nel bagagliaio dell’auto.

 

TRE ORE IN QUESTURA, PER SPORGERE DENUNCIA – “E così il viaggio, incompleto degli ultimi due programmi, si è concluso con oltre tre ore in Questura per sporgere denuncia – racconta A.F –, passate quasi tutte a cercare di spiegare a mio figlio di 9 anni, in lacrime, il perché possano accadere queste cose in “un posto così pieno di belle cose da vedere” (sono sue parole).

 

IL RICORDO DEL VIAGGIO, ROVINATO PER SEMPRE – Ciò che ci amareggia più di ogni altra considerazione è il fatto che, non essendoci rimasta alcuna immagine dei momenti felici che ho raccontato perché tutte ancora contenute nelle fotocamere rubate, il ricordo di quei giorni sarà per sempre indissolubilmente legato a quanto spiacevolmente accaduto.

 

HO FATTO APPELLI IN OGNI MODO” – “Ho perseguito ogni strada riuscissi ad immaginare (annunci in rete, ripetuti contatti con gli Uffici Oggetti Rinvenuti del Comune e dell’AMSA, appelli sui Social Network, etc) – aggiunge il cittadino –, nella disperata speranza che chiunque trovasse almeno le memorie SD, magari abbandonate dopo il furto, anche se apparentemente illeggibili o vuote, mi contattasse……ma ormai sono passati più di tre mesi e non ci spero più tanto.

 

SPERO CHE LA CITTA’ DI MILANO SI ADOPERI A TUTELARE LA SICUREZZA DI CITTADINI E TURISTI” – “Ora che ho finito di raccontarvi la mia storia – spiega A.F –, non posso che augurarmi che la Città di Milano, anche con il vostro contributo, possa intraprendere efficacemente ogni iniziativa utile a tutelare la sicurezza dei Cittadini e di chi, come me e la mia famiglia, ha voluto conoscerla da vicino e non solo in TV o sulle riviste.

 

LA ZONA DEL FURTO NON ERA NE’ PERIFERICA, NE’ POCO FREQUENTATA. MA NON C’ERA NESSUNO A VIGILARE” – “La zona dove tutto si è consumato, praticamente in piazza Santa Maria delle Grazie, in una via senza uscita, non può sicuramente dirsi né periferica, né poco frequentata, tutt’altro ritengo – osserva il cittadino.

– “Dei malintenzionati, intenti ad ‘armeggiare’ con una serratura d’automobile o pronti ad effettuare qualche scippo, non dovrebbero essere difficili da vedere – conclude –, se solo ci fosse qualcuno a guardare. Un cordiale saluto, A.F”.

 

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Violenze sessuali Milano, turista francese di 13 anni palpeggiata in corso Vittorio Emanuele. E’ il benvenuto meneghino?

Rom e ubriachi Milano Stazione Centrale e ponte Rogoredo, ennesima protesta di una milanese: “Il biglietto da visita per i turisti sarebbero molestie, furti, puzza e ubriachi?”

Turista tedesco derubato dell’auto Milano via Stephenson: “Eravamo venuti per festeggiare la Pasqua”

Turista russa scippata via della Spiga Milano, ennesima figuraccia per la città che accoglierà Expo

Turista derubata via Spiga Milano da rom incinta, scappate le due complici, anch’esse incinte

Truffa vendita orologi in internet, tedesco invitato a Milano e rapinato in via Locatelli

Di Redazione

1 COMMENTO

  1. Purtroppo la Polizia Locale, che dovrebbe occuparsi di “Sicurezza Urbana” viene distolta dai suoi doveri d’ufficio di controllo del territorio per servizi di minore importanza (verifica buche sulle strade, su marciapiedi!!! gente che inciampa!!! , presidi campi Rom) che sviliscono l’impgno e la professionalità dei quasi 3000 Agenti ed Ufficiali della PL di Milano. Cosi hanno deciso i milanesi nelle ultime elezioni….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here