Furti metropolitana Milano, prese nomadi bosniache e un algerino. Ecco come agivano; Scriveteci le vostre esperienze

romNon si fermano i furti nella metropolitana milanese. Di pochi giorni fa l’arresto di due giovani nomadi di nazionalità bosniaca che presso la stazione MM3 “Centrale F.S.” compivano furti aggravati, e di un uomo algerino responsabile, presso la fermata “Porta Venezia”, di furto con destrezza.

 

LA “BANDA DELLE BOSNIACHE” – In base a quanto spiegato dalle autorità preposte, le due nomadi hanno entrambe 25.

– Le donne farebbero parte di una banda seriale denominata “delle bosniache”, nota alle per il compimento di furti e borseggi prevalentemente in metropolitana.

 

LA TECNICA UTILIZZATA – La tecnica utilizzata sarebbe sempre la stessa: un espediente per distrarre la vittima designata all’uscita della stazione, mentre un complice mette a segno materialmente il furto.

 

SFRUTTATA ANCHE LA PRESENZA DI UN NEONATO – Secondo quanto ricostruito, per l’ultimo episodio è stata sfruttata anche la presenza di un bambino di pochi mesi che, una delle donne, incinta, teneva in braccio.

– Per questo alle borseggiatrici è stata imputata anche l’aggravante.

– Una delle due, inoltre, dovrà rispondere anche di aver dichiarato falsamente di essere in stato interessante.

 

L’ULTIMO TENTATIVO DI FURTO – Durante l’ultimo tentativo di furto, gli agenti hanno impedito il furto del portafoglio ai danni di una donna salvadoregna che, con la figlia, stava salendo sulle scale mobili verso l’uscita della stazione di piazza Duca D’Aosta.

– Una volta bloccate le borseggiatrici, la refurtiva è stata recuperata e consegnata alla proprietaria.

– Un complice delle due donne è comunque riuscito a fuggire ed è tutt’ora ricercato.

 

LA “BANDA DEGLI ALGERINI” – Gli agenti della Polizia locale hanno arrestato anche un uomo di 45 anni di nazionalità algerina, nelle vicinanze della stazione della metropolitana P.ta Venezia, per furto con destrezza.

– in base a quanto spiegato, l’uomo apparterrebbe alla banda degli “algerini”, anch’esso un gruppo di borseggiatori seriali già noti.

 

IL MODUS AGENDI – Anche in questo caso il “modus operandi” della banda sarebbe collaudato: un uomo tiene aperte forzatamente le porte dei vagoni della metropolitana aprendo la fuga ai complici, che compiono il furto all’interno del treno.

 

SEGNALATECI LE VOSTRE ESPERIENZE SUI MEZZI PUBBLICI – Invitiamo tutti i lettori a scriverci eventuali “disavventure” sui mezzi pubblici milanesi: vi daremo voce.

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Rom Milano metropolitana Sant’Ambrogio, nomade sputa in faccia a cittadina che sventa scippo

Furti metro stazione centrale Milano, arrestate 4 bosniache

Tentata rapina metropolitana Lambrate Milano, algerino aggredito da 19enni con coltello

Arresto borseggiatori romeni metropolitana Milano stazione Palestro, erano entrambi pregiudicati

Furti in auto e degrado viale Forlanini Milano, un papà: “Rubano e in metro è pericoloso. Grazie Pisapia!”

Violenza sessuale metropolitana Duomo Milano, nel 2012 accertati 532 casi su suolo meneghino

Furti in metropolitana Milano, una studentessa derubata: “Non si possono lasciare i cittadini a se stessi”

Minorenne molestata Milano metropolitana Cadorna, in pieno pomeriggio 47enne palpeggia una 17enne

 

Di Redazione

2 COMMENTI

  1. Quante belle presenze straniere in casa nostra, parassiti della nostra società, accolti dalla
    stupidità permissiva e bonaria italiana e che hanno un costo sociale ed economico altissimo che concorre alla nostra rovina!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here