Pianta di marijuana nascosta presso Boscoincittà Opera. Info cannabis, legislazione, risposte scientifiche

MarijuanaMentre sulle pagine dell’Espresso incalza il dibattito sulla liberalizzazione della marijuana (proposta avanzata ai primi di agosto, nientemeno, che dal celebre oncologo Umberto Veronesi), qualcuno, dalle nostre parti, ha già pensato bene di portarsi avanti, dandosi alla coltivazione in proprio della controversa canapa indiana. Ma curare le piante, con le vacanze che incalzano, è sempre cosa complicata. E così, l’idea: perché non nascondere per qualche giorno il prezioso vasetto all’interno del Bosco in Città di Opera, confidando nelle amorevoli cure della natura? Con un’estate piovosa come questa, poi…

 

QUELLE INEQUIVOCABILI FOGLIE… – Secondo le prime ipotesi formulate dagli agenti della Polizia locale di Opera che stanno indagando sul caso, sarebbe propria questa la motivazione più accreditata che avrebbe spinto un provetto coltivatore ad occultare un esemplare di marijuana tra la fitta vegetazione del parco.

– La pianta, alta circa un metro e 20 centimetri,  appartenente alla famiglia delle cannabacee, è stata ritrovata domenica sera da una cittadina intenta a percorrere a piedi uno dei sentieri del polmone verde. Attirata dalla inequivocabile forma delle foglie dell’alberello, la donna ha immediatamente allertato le forze dell’ordine.

 

PIU’ FORTE ANCHE DELL’ABBANDONO – La pianta, nonostante la specie sia piuttosta delicata e richieda cure e condizioni ambientali particolari, era riuscita a sopravvivere discretamente, adeguandosi al nuovo habitat. Del resto, niente di strano se si pensa ai numerosi “avvistamenti” di floridi esemplari di canapa che prosperano, su balconi e terrazzini della Penisola, alle più diverse latitudini.

– Tuttavia, posta subito sotto sequestro, la marijuana è stata successivamente distrutta dai vigili come impone la legge italiana. Le indagini per risalire al proprietario sono tuttora in corso.

 

USI E DIVIETI NEL NOSTRO PAESE – Nonostante numerosi studi internazionali ne abbiano comprovato l’efficacia a fini terapeutici, nel nostro Paese è possibile utilizzare la canapa solo per la cura della sclerosi multipla. Tutti gli altri usi, così come la sua coltivazione, sono vietati dalla legge.

– Tuttavia, per quanto illegale, l’uso personale è stato depenalizzato e punito con sanzioni amministrative (sospensione del passaporto, sospensione della patente di guida o il divieto di conseguirla, sospensione del porto d’armi, ecc.).

– Si parla di suo personale se il possesso di cannabis rimane entro i 5 grammi di sostanza lorda. Per parlare di spaccio, oltre al superamento di questo parametro, devono presentarsi anche altre determinate condizioni che giustifichino l’accusa (dosi già confezionate, circostanze inequivocabili, ecc.).

 

SCARICA GRATIS IL LIBRO CON TUTTE LE RISPOSTE DELLA RICERCA SCIENTIFICA, LE FOTO DEL CERVELLO SOTTO L’INFLUSSO DELLA DROGA A PARTIRE DAL FETO E TANTO ALTRO – E’ possibile scaricare gratuitamente il libro “Cannabis e danni alla salute” CLICCANDO QUI

 

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Capire sintomi di chi si droga, progetto prevenzione per genitori con figli da 8 – 18 anni

Dimostrazione cani antidroga Gdf Milano presso scuola Achille Mauri, fotogallery e video

Effetti cannabis, marijuana e hashish, conosciamo meglio le ‘droghe leggere’ e vediamo se fanno davvero così male oppure no, soprattutto a giovani e adolescenti

Sniffa cocaina e crede di essere aggredito dai draghi, per questo butta giù dalla finestra tutto quello che gli capita a tiro

Milanese in mutande sulla Porsche fermato dai Carabinieri si mette a fare flessioni ‘per smaltire la bamba’

100 piante di marijuana via Buonarroti, Lady Maria riforniva soprattutto i giovani studenti

S.P.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here