Ragazza aggredita da marocchino via Bernardino Verro Milano, lo aveva soccorso dopo una caduta

ArrestoE’ stato arrestato con l’accusa di danneggiamenti, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, il marocchino pregiudicato di 33 anni che sabato sera a Milano, in via Bernardino Verro, dopo essere caduto accidentalmente dalla sua bicicletta, ha aggredito la giovane conducente di un’auto fermatasi a soccorrerlo. Un trattamento riservato anche agli agenti giunti poco dopo sul posto, accolti a suon di calci, pugni e sputi.

 

SANGUINANTE E FURIOSO – La vicenda ha avuto luogo attorno alle 22.30. Ad avvisare la Polizia la stessa ragazza, una cittadina italiana classe 1985.

– Al loro arrivo, gli agenti hanno trovato la vittima sconvolta e in lacrime, ancora in balia degli innumerevoli insulti del marocchino. Una furia che l’uomo, col volto completamente insanguinato a causa della rovinosa caduta, non è riuscito a trattenere neanche al sopraggiungere della Volante.

 

LA VICENDA – Secondo quanto ricostruito, il ciclista sarebbe caduto dalla bicicletta senza che nessuno l’avesse sfiorato. La 29enne, notata la scena dalla sua auto, si è immediatamente fermata per accertarsi delle sue condizioni fisiche.

– Come in preda ad un raptus di follia, però, il 33enne ha incominciato a incolparla dell’accaduto, insultandola pesantemente e tentando anche di afferrarla per un braccio. La ragazza,  riuscita a divincolarsi, si è rifugiata all’interno dell’abitacolo allertando il 113. L’uomo, allora, ha cominciato a sfogare la sua frustrazione contro il cofano della vettura.

 

CALCI, PUGNI E SPUTI – Qualche minuto più tardi, gli agenti sono finalmente arrivati sul posto Ma il marocchino, invece di ritrovare la calma, ha pensato bene di scagliarsi dapprima contro la vettura dei poliziotti, poi contro gli stessi agenti, i quali si sono visti piovere addosso sputi, calci e pugni, prima di riuscire a bloccarlo a rinchiuderlo nella Volante.

– L’intemperanza dell’uomo è proseguita anche in Questura, dove si è reso necessario l’uso dello spray al peperoncino per riportarlo alla calma. Il 33enne, risultato essere pregiudicato e senza fissa dimora, è stato arrestato.

– L’indagato, ora, dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e violenza privata, ma anche danneggiamento aggravato per i danni procurati all’auto degli agenti.

 

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

vigili aggrediti via Dante da mendicante rumeno con calci, pugni e morsi

Rissa a Corsico per un motorino sequestrato a un minorenne. Un agente è stato preso a morsi e una poliziotta è volata a terra per un pugno in faccia

Poliziotto aggredito metropolitana Stazione Centrale Milano, borseggiatore resiste all’arresto

Vigile picchiato con casco Sesto San Giovanni, aveva fermato un 21enne passato col rosso

S.P.

1 COMMENTO

  1. Adesso al Marocchino gli daranno le cure necessarie, poi giusto un paio di giorni al penitenziario per riprendersi dalle fatiche dove viene ripulito e saziato. Una piccola raccomandazione e un po di soldini per le prime necessità.. e viaa libero come prima, chissa forse le daranno anche un tetto.. per soggiornare meglio al nostro paese..
    E la ragazza? trauma psicologico per qualche anno, una piccola denuncia che andrà al 99% in prescrizione e la prossima volta che presta soccorso, che ci pensi due volte..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here