Turandot Scala Milano 1 maggio 2015 inaugurazione Expo, Pisapia chiede riflessione a lavoratori

piazza della scalaNon si sa ancora cosa succederà la sera del primo maggio prossimo, quando la Festa dei Lavoratori coinciderà con l’inaugurazione di Expo 2015.

 

I LAVORATORI DELLA SCALA – Forte l’opposizione dei lavoratori del prestigioso teatro milanese, che il primo maggio 2015 dovrebbero mettere in scena la Turandot ma, per ora, hanno espresso la volontà di non lavorare.

 

L’INTERVENTO DEL SINDACO PISAPIA – “E’ una scelta legittima, chiedo solamente un momento di riflessione – ha dichiarato Pisapia –, perché in fin dei conti va anche a loro vantaggio il fatto che ci sia una grande prima della Scala il giorno della inaugurazione di Expo”.

-Per Pisapia “questo porterà possibilità di nuovi posti di lavoro in prospettiva – ha aggiunto il sindaco, – non solo per la cultura, ma per tutta la città. Quindi pieno rispetto per una decisione pienamente legittima, però una ulteriore riflessione credo sia utile e spero ci possa essere una soluzione condivisa da tutti”.

 

IL COMMENTO DELLA CGIL REGIONALE – Sul tema è intervenuta anche Graziella Carneri della segreteria regionale della Cgil auspicando un “un ripensamento” e “una riflessione seria per andare incontro alle esigenze della città”.

-“Il primo maggio è una data importante da sempre per i lavoratori, ma è anche vero che quest’anno è particolare, per via di Expo – ha detto Carneri –. Certo, ci piacerebbe che si aprisse in altra data, ma la Cgil deve fare una riflessione seria per andare anche verso le esigenze della città”.

 

LA REPLICA DELLA SLC CGIL – Di altro avviso Paolo Puglisi, segretario Slc Cgil Milano: “Già lo scorso anno il sovrintendente aveva detto che lo spettacolo sarebbe stato anticipato al 30 aprile. Non siamo mai riusciti ad intavolare una discussione in merito. Abbiamo fatto anche recentemente una riunione con i lavoratori, perché la Scala ha chiesto a tutti i dipendenti la disponibilità, anche se sa che non può comandare su questo – ha aggiunto –. Ora stanno forzando la mano ma, se i lavoratori hanno scelto di non fare la prestazione, è cosa legittima”.

—-

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Precari del Comune di Milano, dopo due anni e mezzo di promesse, ancora nessun fatto concreto. Ecco il video di cosa prometteva Pisapia in campagna elettorale

Expo e precari del Comune di Milano: “Siamo in centinaia, dimenticati ancora, nonostante le promesse”

Protesta precari del Comune di Milano, la giunta Pisapia ha bloccato le assunzioni, chiedono giustizia

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here