Sopralluogo Leoncavallo Milano, “Senza permessi, senza licenze, senza scontrini”

Leoncavallo Milano“Un grande business fuorilegge, ecco che cos’è il Leoncavallo, che oggi (venerdì 6 febbraio 2015, ndr), per la prima volta dal 1974, ha fatto entrare alcuni amministratori di centrodestra”. Ha esordito così  Riccardo De Corato, Vice-Presidente del Consiglio comunale di Milano e Capogruppo di Fdi-An in Regione, dopo il sopralluogo compiuto personalmente all’interno del noto centro sociale milanese.

 

UN ACCENNO ALLA QUESTIONE DELLA PERMUTA – Nelle parole di De Corato, non è mancato anche un accenno alla questione della permuta della sede del centro sociale, rispetto alle quali Palazzo Marino ha scelto due immobili comunali nelle vie Zama e Trivulzio: “La contropartita è una vergogna per la città – ha sottolineato l’ex assessore alla Sicurezza di Milano –, mettere in regola un gruppo di abusivi dando via due immobili di proprietà del Comune”.

 

SENZA PERMESSI, SENZA LICENZE, SENZA SCONTRINI” – “Nel vasto spazio del capannone (con tanto di piano interrato della stessa dimensione) – ha dichiarato De Corato –, non c’è un registratore di cassa, nonostante tra le attività ci sia il bar, la ristorazione, la caffetteria, il campo di bike polo… Senza permessi, senza licenze, senza scontrini. Se la stessa cosa la facesse un banco del mercato di via Papiniano avrebbe già chiuso baracca. Se l’avesse fatto un bar dal ’74 a oggi, adesso avrebbe una mazzetta di multe che non potrebbe pagare neanche vendendo la casa. Invece al Leoncavallo tutto è permesso, anzi gli diamo anche lo spazio, e Farina ci ha fatto da orgoglioso Cicerone dell’illegalità.

 

E LE ALTRE ASSOCIAZIONI, CHE PAGANO AFFITTO E VIVONO IN LEGALITA’? – “A questo punto – aggiunge l’ex Vice Sindaco di Milano –, non vedo perché Macao o il Cantiere, una volta regolarizzato il Leoncavallo, non possano chiedere lo stesso trattamento. Daremo via altri edifici di proprietà del Comune, per dare pure a loro un ampio spazio che altre associazioni che da anni pagano onestamente affitti e tasse si sognano.

– “Secondo il progetto – prosegue –, daremo via uno stabile con box e appartamenti in una zona lussuosa di  Milano e una grande ex scuola in cambio di un capannone in cui non potremo fare altro che il centro sociale. Infatti il bando, anche si dovesse fare, come finirà? Accetto scommesse! Da lì certo il Leoncavallo non se ne andrà per mettere un centro anziani, un asilo, un’associazione benefica”.

 

DALLA RACCOLTA DELLA CANAPA INDIANA, AGLI ARRESTI DEI CARABINIERI –“Negli ultimi giorni – ha osservato ancora l’ex assessore alla Sicurezza –, i militari dell’Arma hanno assicurato alla giustizia 34 pusher a Milano e nell’hinterland, e compiuto altri 55 arresti per furti nelle abitazioni, 39 dei quali nei confronti di cittadini stranieri.

– “Ma, mentre continua incessante l’opera delle forze dell’ordine contro la criminalità e in particolare, contro lo spaccio di stupefacenti, il Comune di Milano decide di premiare il Leoncavallo che, tutti gli anni e precisamente i primi giorni di ottobre – spiega De Corato –, celebra con una grande festa la coltivazione della canapa indiana. Ci chiediamo quale insegnamento, quali valori – conclude Riccardo De Corato – possano essere trasmessi ai nostri giovani attraverso la premiazione di modelli di illegalità diffusa e persistente”.

—-

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Permuta sede Leoncavallo Milano con immobili comunali, “E le aree comunali degradate?”

Festa della marijuana Milano centro sociale Zam 19 luglio 2014, il Comune non doveva sgomberarli 14 mesi fa?

Sgombero centro sociale via dei Transiti Milano, antagonisti chiedono a Pisapia di bloccare la Polizia e organizzano la “cena popolare” per festeggiare

Villette occupate collettivo Lambretta via Apollodoro Milano, l’intervista e l’appello disperato di una residente

Centri sociali Milano: Paolo Limonta, braccio destro di Pisapia, scrive al Questore Savina di non sgomberare le villette occupate in via Apollodoro, ecco il quadro della situazione

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here