Violenza sessuale Milano ai danni di due giovani nipoti, in manette filippino di 36 anni

Polizia_Di_StatoViolenza sessuale e atti sessuali nei confronti di due minorenni. È questa la terribile accusa con la quale un filippino di 36 anni, sposato e con figli, incensurato e con regolare permesso di soggiorno, è stato arrestato la scorsa settimana dalla squadra mobile della Polizia che, tuttavia, ha reso nota la notizia solo nelle ultime ore. A suo carico gli abusi sessuali perpetrati per anni nei confronti di due sue nipoti, oggi di 15 e 17 anni.

 

LO SCAMBIO DI MESSAGGI INCRIMINATO: LA 15ENNE “INNAMORATA” – A portare alla luce la squallida vicenda è stata la madre della 15enne che, lo scorso febbraio, dopo essersi imbattuta in una conversazione via Whatsapp della figlia con lo zio, marito di sua sorella, ha scoperto uno scambio di messaggi tanto agghiacciante quanto inequivocabile. Dalla “chat” emergeva che la ragazzina aveva avuto, e continuava ad avere, numerosi rapporti sessuali con l’uomo. Tanto è bastato a far scattare immediatamente le indagini.

– Gli inquirenti hanno potuto appurare che la storia si trascinava da quando la giovane aveva poco più di 11 anni. Un lasso di tempo lunghissimo nel quale la vittima è stata plagiata fino a convincersi di essere la giovane fidanzata dell’uomo.

– Secondo quanto emerso, il primo rapporto sessuale sarebbe stato estorto dall’adulto con la forza, salvo poi far capitolare la bambina fino a farla  “innamorare” e, quindi, renderla consenziente.

 

STESSA SORTE PER LA CUGINA 17ENNE – Purtroppo, l’attività degli investigatori ha portato  alla luce anche una seconda violenza di cui il 36enne dovrà ora rendere conto. Anche in questo caso, la vittima è un’altra giovane nipote, cugina della 15enne, e che oggi ha 17 anni.

– Dal racconto della madre alle forze dell’ordine è emerso che spesso la ragazzina, come nel caso precedente,  veniva lasciata a casa dello zio perché se ne occupasse; un favore ai genitori delle due ragazzine spesso alle prese con problemi di lavoro o altri impegni.

– Tuttavia, le due ragazze non sarebbero state le sole a trascorrere le loro  giornate con il violentatore. Anche altre  nipoti sarebbero state ospitate dall’uomo nella propria abitazione. Toccherà alle indagini – tuttora in corso – far luce in questa torbida storia. Gli investigatori non escludono ulteriori sviluppi.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Donna violentata da albanese Milano, è un irregolare con precedenti e 8 identità. Cosa fare e i centri da contattare in caso di stupro

Stupro di gruppo viale Monza Milano, ragazza pedinata dalla Stazione Centrale fino all’androne di casa

Tentato stupro metropolitana Gessate Milano, arrestato pregiudicato senza fissa dimora

Tentato stupro via Impastato Milano alle 8 di sera, la vittima stava per entrare nella propria auto

S.P.