Spari tribunale Milano, uccise due persone durante udienza, aggiornamenti in tempo reale

TribunaleE’ successo meno di un’ora fa a Palazzo di Giustizia.

 

In base alle primissime informazioni, un imputato avrebbe estratto una pistola durante un’udienza che lo vedeva imputato per bancarotta fraudolenta.

 

L’uomo avrebbe sparato diversi colpi dopo che, il suo avvocato, avrebbe rinunciato al mandato.

 

Al momento alcuni avvocati sono chiusi all’interno di una cancelleria dell’edificio mentre, dell’uomo, non ci sarebbe più traccia.

 

Il Tribunale è stato intanto evacuato anche se, uditi gli spari, centinaia di persone si sono riversate all’esterno del palazzo.

 

Seguiranno aggiornamenti.

 

AGGIORNAMENTO del 9 aprile 2015 ore 12,00: Sarebbero 30 le persone ancora asserragliate all’interno di un’aula del terzo piano del Tribunale.

– Le vittime sono due, un giudice fallimentare e un giovane avvocato.

– Due i feriti portati, dal 118,  in ospedale, alla clinica Santa Rita e Niguarda.

– L’imputato e responsabile della sparatoria non si troverebbe più all’interno del palazzo, ma sarebbe già fuggito a bordo di una moto.

– Sul luogo si starebbe recando il sindaco di Milano, Giuliano PIsapia.

– Proprio per stamattina era fissata in Prefettura una riunione del Comitato di Ordine Pubblico per la sicurezza, per fare il punto della situazione in vista di Expo, presieduto dal Ministro dell’Interno, Angelino Alfano.

 

AGGIORNAMENTO del 9 aprile 2015 ore 12,16: Sarebbero salite a tre le vittime, mentre si aggrava anche lo stato di salute di uno dei feriti.

– La ricerca dell’imprenditore e autore della sparatoria, intanto, procede frenetica ad opera delle Forze Spaciali.

– Si attende l’arrivo del Guardasigilli Andrea Orlando.

 

AGGIORNAMENTO del 9 aprile 2015 ore 12,19: L’imprenditore, di 57 anni, è stato appena arrestato a Vimercate, dai Carabinieri di Monza.

 

AGGIORNAMENTO del 9 aprile 2015 ore 12,30: La terza vittima non presenterebbe ferite di arma da fuoco sul corpo. Sarebbe stata trovata accasciata su una delle rampe di scale del palazzo e, pertanto, al momento si ipotizza sia deceduta a causa di un malore.

– Forti le parole del PM di Milano Fabio Roja, che sottolinea come colpiscano le condizioni di sicurezza del Tribunale di Milano, “un simbolo dove dovrebbero regnare legalità e sicurezza”.

 

AGGIORNAMENTO del 9 aprile 2015 ore 12,41: sul luogo è appena sopraggiunto il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia.

 

AGGIORNAMENTO del 9 aprile 2015, ore 13,10: Sale a 4 il tragico bilancio delle vittime della sparatoria. Deceduto anche il secondo ferito.

 

AGGIORNAMENTO del 10 aprile 2015, ore 8,00: Per i commenti, l’approfondimento sulla sicurezza a Milano, le percentuali di aumento dei reati e le inchieste nate dalle segnalazioni dei cittadini, CLICCA QUI

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

Di Redazione

Foto: Federico Cimatti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here