Piano di comunicazione provinciale Expo Milano, il Prefetto: “Ecco come gestiremo le informazioni e le emergenze”. Foto e video

Piano Comunicazione EXPO2015-19E’ stato presentato alla sede operativa di via Drago “COM” (Centro Operativo Misto) il Piano di comunicazione provinciale realizzato per Expo 2015, promosso e coordinato dalla Prefettura di Milano. Oltre al Prefetto di Milano, Francesco Paolo Tronca, tra i relatori dell’evento anche l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Protezione civile, Simona Bordonali, e l’assessore comunale alla Sicurezza, Coesione sociale, Polizia locale, Protezione civile e Volontariato, Marco Granelli. Sono intervenuti anche la Vice Prefetto di Milano, Dott.ssa Alessandra Tripodi, il Dott. Samaritani per Lombardia Informatica, e il Comandante della Polizia locale, Tullio Mastrangelo.

 

1 ANNO E MEZZO DI LAVORO – “E’ da un anno e mezzo che la Prefettura sta lavorando con 11 gruppi per elaborare 22 piani, volti a disciplinare la comunicazione durante Expo” ha spiegato il Prefetto di Milano, Francesco Paolo Tronca.

– “La necessità di gestire le informazioni – ha aggiunto Tronca – sia sul piano della condivisione tra istituzioni, sia su quello della divulgazione ai cittadini, è emerso in particolare durante l’esperienza avuta con i Vigili del Fuoco a L’Aquila” (dal 2008 Tronca ha ricoperto l’incarico di Capo del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile presso il Ministero dell’Interno, ndr).

– “Durante le criticità che coinvolgono più persone – ha spiegato ancora il Prefetto – è infatti fondamentale che qualcuno dica ‘cosa’ sta succedendo e ‘cosa’ deve fare la popolazione. Da qui la necessità di realizzare un preciso piano che incanali le informazioni sia in momenti ordinari, sia in fare si criticità o emergenza.

 

LE INFORMAZIONI ORDINARIE: IL MODELLO E015 – Il piano prevede innanzitutto un ecosistema digitale (l’E015), volto a raccogliere tutte le informazioni relative ad Expo, aperte e consultabili da tutti, cittadini e turisti interessati all’Esposizione Universale.

 

IL “CRUSCOTTO EMERGENZE” – Inoltre, è stata predisposta anche una seconda piattaforma, il “Cruscotto emergenze”, riferita alla gestione di tutte le criticità: da quelle di ridotta entità, ma che richiedono soluzioni immediate e condivise, alle emergenze più gravi.

– A differenza dell’E015, questa seconda piattaforma costituisce un sistema riservato alle sole istituzioni e agli operatori preposti, e consente di disciplinare la comunicazione tra centrali operative ed enti coinvolti. “Tale sinergia costituisce l’obiettivo principale del Piano di comunicazione “, ha precisato Tronca.

– Il Cruscotto emergenze, sviluppato da Lombardia informatica (Regione Lombardia), è un sistema sicuro in cui Prefettura, Forze dell’Ordine ed enti coinvolti possono scambiarsi informazioni ed avere una visione integrata dei fatti in tempo reale.

– Il sistema, infatti, monitora informazioni come il traffico autostradale e ferroviario, la disponibilità nei pronto soccorsi, la situazione del territorio con la mappa di reti idrogeologiche e così via.

– “Nell’eventualità che si verifichi un’emergenza grave – ha precisato il Prefetto Tronca –, il COM continuerà a lavorare, ma verrà attivata la sala-crisi della Prefettura, presieduta dal Prefetto, con un tavolo condiviso da tutte le Istituzioni”.

 

IL “GEC” – “Il Cruscotto emergenze utilizza anche un ‘GEC’”, ha aggiunto l’assessore regionale alla Sicurezza, Simona Bordonali.

– “Si tratta di un registro di sala sulla ‘gestione degli eventi critici’ – ha spiegato Bordonali–, condiviso da tutti gli attori che gestiscono l’emergenza. Il registro, in tempo reale, divulgherà lo stato progressivo degli interventi compiuti dagli enti durante l’emergenza”.

 

SALA STAMPA APERTA 24 ORE SU 24 – Tronca ha concluso precisando che la Prefettura ha allestito anche una sala stampa permanente per tutti i sei mesi di Expo, pronta ad accogliere i giornalisti, italiani e stranieri.

– Milano “grazie ad Expo – ha concluso il Prefetto – è diventata laboratorio di nuove formule e nuovi modi per affrontare emergenze e la quotidianità della collettività. Questo piano che proseguirà anche dopo Expo, rimane come eredità ed esempio anche per le altre regioni”.

 

 

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

Valentina Pirovano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here