Smantellata rete internazionale pedopornografia Milano, 233 gli utenti su scala globale

Luigi-Savina-questore di MilanoLe indagini sono state condotte dal Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Milano, con il coordinamento dalla Procura della Repubblica. Individuati 233 utenti su scala globale, secondo le Autorità dediti allo scambio per via telematica di materiali illeciti a carattere pedopornografico (nella foto il Questore di Milano, Luigi Savina).

 

OPERAZIONE IN TUTTA ITALIA – Sono 11 i Compartimenti della Specialità chiamati all’esecuzione contestuale dei provvedimenti giudiziari, nei territori di: Alassio (SV), Alessandria, Besana Brianza (MB), Bordighera (IM), Busnago (MB), Castel Fiorentino (FI), Cava Manara (PV), Città Ducale (RI), Genova, Gussago (BS), Lariano (Roma), Livorno, Loale (VE), Locorotondo (BA), Massa Martana (PG), Nettuno (Roma), Noto (SR), Novellara (RE), Pistoia, Pomezia (Roma), Portomaggiore (FE), Selva di Val Gardena (BZ), Ravenna, Roma, Taormina (ME) e Torrecuso (BN).

 

LE INDAGINI INTERNAZIONALI – Con il supporto del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia e con l’attivo ruolo del Segretariato Generale dell’Interpol di Lione è stato possibile inviare, a 35 Paesi dei cinque Continenti interessati dalle indagini, le informazioni relative a 204 utenti stranieri già individuati dal Compartimento di Milano nel corso delle attività investigative, per valutare, spiega la polizia, appropriate azioni in accordo alle legislazioni interne. Le operazioni in campo internazionale hanno già restituito i primi riscontri sul coinvolgimento di cittadini stranieri nella produzione e nella diffusione di materiali pedopornografici.

 

LE PERQUISIZIONI PERSONALI – I gravi indizi raccolti dagli investigatori milanesi hanno determinato la Procura a disporre perquisizioni personali, locali e informatiche a carico di 29 utenti italiani.

 

GLI ARRESTI – Inoltre, la Procura ha anche deferito alcune posizioni alle valutazioni del Giudice per le Indagini Preliminari di Milano, che ha altresì emesso Ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di quattro indagati, tra i quali anche un sacerdote di 49 anni, due uomini disoccupati di 58 e 41 anni, e un operaio 41enne.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here