Maxi frode fiscale Gdf Milano, contestati 70 milioni nel settore dell’elettronica

GDFL’operazione è stata ribattezzata “Schermo Piatto” e, dalle prime ore della mattina, ha visto in azione gli uomini delle Fiamme Gialle coordinati dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Milano.

 

OLTRE 70 I MILIONI DI EURO CONTESTATI DALLA GDF – Gli indagati sono accusati di aver ideato e posto in essere una frode fiscale transnazionale, nella commercializzazione di prodotti per l’elettronica.

– In base alle prime ricostruzione eseguite dai militari della Tenenza di Seregno, le imposte evase ammonterebbero ad oltre 70 milioni di euro.

 

LA FRODE – In base a quanto emerso dalle indagini, gli indagati avrebbero organizzato una complessa frode fiscale, grazie alla quale riuscivano a commercializzare televisori (da qui il nome dell’operazione) ed altri prodotti elettronici sul mercato della grande distribuzione, a prezzi esageratamente convenienti, sfruttando il vantaggio economico derivante dal mancato assolvimento delle imposte.
19 ORDINANZE DI CUSTODIA CAUTELARE E 2 DESTINATARI RESIDENTI NEL PRINCIPATO DI MONACO – Sono state 19 le ordinanze di custodia cautelare emesse dal GIP del Tribunale di Monza, Dott.ssa Pierangela Renda, eseguite da 150 finanzieri.

– “Tra i destinatari – spiegano le Fiamme Gialle –, anche un cittadino bulgaro ed un italiano residente nel Principato di Monaco, nei cui confronti sono stati emessi due mandati di arresto Europeo.

– Complessivamente, le persone coinvolte nelle indagini sono 27, raggiunte da avviso di garanzia ed accusate di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati tributari transnazionali.

 

PERQUISIZIONI IN ITALIA E ALL’ESTERO – Più di 50, inoltre, le perquisizioni in corso sul territorio nazionale ed estero disposte dal PM della Procura di Monza, Dott.ssa Donata Costa, titolare delle indagini, che ha avviato rogatorie verso le Autorità Giudiziarie in Bulgaria, Croazia, Principato di Monaco, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Spagna e Svizzera, per perquisire società estere coinvolte nella frode.

 

BENI E DANARO PER 12 MILIONI DI EURO – Tra i plus oggetto delle indagini, le Fiamme Gialle stanno operando anche presso istituti bancari e conservatorie per sequestrare beni e denaro per un controvalore di circa 12 milioni di euro.

– L’inchiesta rimane aperta.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci aredazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here