Accoltellamento via Borsi Navigli Milano, fermato presunto responsabile e ricostruita dinamica

ArrestoL’accoltellamento è avvenuto nella notte di martedì 7 luglio in via Borsi.

 

Dopo il ferimento di 4 italiani, due dei quali ricoverati in codice rosso, le indagini dei Carabinieri della Stazione Milano Barona sono scattate immediatamente.

 

I militari hanno raccolto le testimonianze delle quattro vittime, cui si sono aggiunte quelle di altri due passanti.

 

Tutti gli indizi hanno portato a un uomo di 29 anni, subito rintracciato e sottoposto a fermo di indiziato di delitto.

 

L’uomo è risultato essere un cittadino egiziano, senza fissa dimora e spacciatore.

 

I militari l’hanno bloccato in un appartamento in via Borsi, al cui interno è stato rinvenuto e sequestrato un coltello a scatto compatibile per dimensioni e foggia a quello utilizzato per l’aggressione, nonché gli indumenti che indossava all’atto dell’accoltellamento e la bicicletta di colore verde utilizzata per fuggire.

 

Come se non bastasse, allontanandosi dal luogo dell’aggressione, il 29enne ha pure perso una ciabatta e, nel suo appartamento, i militari hanno rinvenuto l’altra.

 

Ulteriore indizio è costituito dal fisico dell’uomo, particolarmente alto: in base a quanto emerso, nell’ultimo mese, più di un esercente della zona si era lamentato della presenza di un uomo rispondente alle sue fattezze fisiche, particolarmente molesto nei confronti degli avventori dei locali.

 

Secondo la ricostruzione dell’accoltellamento, il 29enne stava discutendo con una quinta persona, italiana, estranea al gruppo di amici rimasti coinvolti nella vicenda.

 

Facendosi più forti i toni del diverbio, uno dei 4 (di 32 anni) è intervenuto per aiutare il connazionale, attirandosi le ire del 29enne.

 

Passando alle mani, il 32enne avrebbe colpito l’egiziano al volto, riuscendo apparentemente ad allontanarlo, ma in realtà spingendolo a tornare, questa volta armato di coltello.

 

A questo punto, il 29enne avrebbe aggredito gli altri a coltellate, allontanandosi poi in tutta fretta mentre, le vittime, sono state soccorse dal 118.

 

Ora, i Carabinieri hanno bloccato il 29enne che, portato nel carcere di San Vittore, dovrà affrontare l’accusa di lesioni personali aggravate.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here