Conducente Atm aggredito Milano autobus 53, spalla lussata dopo essere stato spintonato

Bus_ATMCi risiamo. Un altro diverbio tra passeggeri e conducenti di mezzi pubblici è degenerato in lite. Questa volta è accaduto a bordo della linea 53, dove ad avere la peggio è stato l’autista 46enne, lussatosi un gomito dopo essere stato spintonato da un egiziano di 30 anni. Il motivo? I presunti insulti rifilati alla moglie dell’uomo dopo che questa, con neonato e carrozzina al seguito, aveva chiesto aiuto per scendere dal mezzo a causa di una fermata avvenuta in ritardo.

 

QUELLA FERMATA IN RITARDO E L’AGGRESSIONE – La vicenda ha avuto luogo domenica sera 30 agosto attorno alle 20.30, all’altezza di via Trasimeno, nel quartiere Adriano, periferia Nord-Est di Milano.

– Secondo quanto raccontato dalla stessa Polizia, accorsa sul luogo del misfatto subito dopo l’aggressione, la coppia – formata da una milanese di 22 anni e il marito nordafricano – si trovava con il figlioletto di 4 mesi a bordo della “53”. Quando l’autobus è arrivato in prossimità della loro fermata, l’autista avrebbe arrestato il mezzo con qualche metro di ritardo, rendendo più difficoltosa la discesa per la carrozzina.

– Davanti alle rimostranze della 22enne e alla sua richiesta di aiuto a trasbordo il neonato, il conducente avrebbe iniziato a insultarla. In sua difesa è accorso allora il marito che, in tutta risposta, si è visto apostrofare a sua volta dal conducente. Quando poi quest’ultimo si è accorto che la 22enne aveva cominciato a riprendere la lite con il cellulare, ha provato a dirigersi conntro di lei. A quel punto il fattaccio: l’egiziano avrebbe infatti spinto il conducente fino a farlo cadere, causandogli la lussazione del gomito sinistro. Per lui si è reso necessario il trasporto in codice verde presso il San Raffaele.

 

DE CORATO: “ATM DEVE INVESTIRE IN SICUREZZA SULL’ESEMPIO DELLA REGIONE” – “Anche oggi dobbiamo leggere di un conducente Atm finito all’ospedale dopo essere stato aggredito mentre era in servizio”, il commento a caldo apparso sulla pagina Facebook di Riccardo De Corato, capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio Regione Lombardia.

“Quattro giorni fa – ricorda De Corato – un 29enne marocchino era finito in manette per un’aggressione a dei dipendenti Atm che erano stati presi a schiaffi e la settimana prima un sudamericano in zona Porta Vittoria è stato accusato di molestie al guidatore. La lista è lunga, purtroppo”. Ma la soluzione, per l’ex vicesindaco di Milano ci sarebbe: “Atm deve investire in sicurezza, così come ha fatto la Regione che ha previsto sui convogli Trenord l’entrata in servizio di 150 operatori di security, che si aggiungeranno ai 63 agenti privati già in azione e al `Security Team´ di Trenord”.

 

“IMPORTANTE PREVENIRE, NON SOLO PUNIRE” – E poi il consigliere regionale si scaglia contro chi viene accusato di “procurare allarmismo e si preoccupa per la salute dei conducenti e dei controllori, Atm”, invitando costoro a “mettere guardie sulle vetture di superficie, così come ha fatto sulle metropolitane. Ci vogliono uno o due vigilantes per tram (o autobus), che servano da deterrente”.

– Perché i colpevoli delle aggressioni – conclude De Corato – “sono sempre stati presi grazie all’intervento delle forze dell’ordine ma questo non basta: bisogno evitare che succedano questi episodi, non solo punirli. Se l’Atm continuerà solo a negare l’emergenza, finirà che, quando interverrà, potrebbe essere troppo tardi”.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– il nostro staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

PUBBLICITA’ A PARTIRE DA 10 EURO  – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, eventi, mostre o spettacoli, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie.

S.P.