Dollari americani realizzati in e Iran ritrovati a Linate, ricercati dall’America da oltre 30 anni

dollariLa vicenda è di quelle a metà tra film e realtà; nei guai, però, è finito per davvero un antiquario di 31 anni, che si è ritrovato deferito in stato di libertà dai carabinieri per tentata spendita di banconote falsificate.

 

DA 007 ALLA REALTA’ – La vicenda di è svolta nell’aeroporto di Linate: un uomo, italiano, ha tentato di cambiare ad uno sportello 2 banconote da 100 dollari, ma si è ritrovato invischiato da una vicenda degna di un film di 007.

– Il danaro, infatti, arrivava niente meno che dall’Iran, o dalla Corea del Nord, e si tratta delle banconote “supernotes”, uno stock di danaro al quale il Dipartimento del Tesoro Usa dà la caccia da oltre 30 anni.

 

COSA DICE LA STORIA – La vicenda affonda le sue radici agli anni ’70, quando in Iran regnava Reza Pahlavi, Scià di Persia.

– Per sostenere un governo amico, Washington concesse a Teheran il privilegio di alcuni cliché e numeri di serie necessari a stampare dollari.

– Nel 1979 la rivoluzione khomeinista rovesciò lo Scià ma l’Iran, ora acerrimo nemico degli Usa, avrebbe continuato a stampare moneta americana, provocando pericolose distorsioni al valore del biglietto verde.

– Per tale motivo, la Casa Bianca decise di mettere fuori legge i dollari battuti in Iran, ricercando in tutto il mondo le banconote messe, da quel momento, fuori legge.

 

TRACCE IN ASIA – Tracce delle famigerate banconote emersero, negli anni 2000, in Asia, e le indagini degli americani le ricondussero alla Corea del Nord.

– Sempre secondo gli investigatori, rimane un mistero come il regime di Pyongyang si sia procurato i cliché necessari a stampare i dollari fuorilegge, ma il dato certo è che nel 2006 il Tesoro americano riuscì a bloccare un conto milionario domiciliato in una banca di Macao, che secondo le accuse serviva ai nordcoreani proprio per riciclare i proventi dello spaccio delle supernotes.

 

IL LUNGO VIAGGIO FINO IN ITALIA – Le indagini sulla vicenda, ovviamente, non sono esaurite.

– E c’è da scommettere che, come sono sbucate in Italia, le banconote spunteranno ancora, chissà in quale parte del globo.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– il nostro staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

PUBBLICITA’ A PARTIRE DA 10 EURO  – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, ad eventi, mostre o spettacoli, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie.

 

Leggi anche:

Ritrovamento gioielli Evita Peron, erano stati rubati nel 2009 da un gruppo di rom; valgono circa 6 milioni di euro

Arresto Milano mercante d’arte iraniano, sequestrati un Rubens da 23 milioni di euro, 23 tappeti pregiati e altro

Sequestro quadro Lucio Fontana aereoporto Linate, era l’unico passeggero di un volo privato da Zurigo e ora dovrà pagare quasi 500mila euro di Iva. Ma non solo

Ritrovamento quadri rubati, Morandi, Warhol e altre opere di celebri artisti trovate in un cantiere di Albenga dai Carabinieri di Monza

Falso Kandinsky, tentata vendita da 3 milioni di euro

Quadri falsi Milano pronti da immettere sul mercato con un valore complessivo di 350mila euro

 

Di Redazione

Foto: “USCurrency Federal Reserve”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here