Truffe auto Milano, arrestato “re delle truffe” responsabile di oltre 100 episodi

ArrestoL’operazione è stata svolta dai Carabinieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Lodi; il “re della truffa” nel settore delle vendite di auto era in “attività” da oltre dieci anni e, per lui, ora sono scattate le manette. L’uomo, latitante, è stato condannato a 12 mesi di reclusione dal tribunale di Mantova. Per truffa.

 

L’indagato è un uomo di 47 anni originario di Sant’Angelo Lodigiano. Nel suo “curriculum” figuravano oltre 100 truffe in tutta Italia, in particolare in Lombardia, Veneto, Piemonte e Lazio.

 

In base alle indagini eseguite, è emerso che le vittime venivano attratte attraverso la proposta di auto da acquistare a prezzi “stracciati”, consentiti, secondo l’uomo, dal fatto che i veicoli provenissero da aste giudiziarie dei tribunali di tutta Italia.

 

Le vetture, di lusso, venivano mostrate su internet, dove il 47enne postava annunci su siti specializzati, oppure inviando fotografie per e-mail.

 

Una volta agganciata la vittima, l’uomo si presentava come un interlocutore privilegiato nelle aste giudiziarie e convinceva le stesse al versamento di ingenti caparre su carte Postepay a lui intestate. Una volta ottenuto il danaro, immediatamente ripartiva la somma su altre carte prepagate, sempre a lui riconducibili.

 

Tra le vittime del 47enne, non di rado cadevano facoltosi soggetti, inclusi un giocatore di un club di seria A, il quale aveva versato al truffatore 13mila euro per l’acquisto di una Porsche.

 

Poiché, tuttavia, il diavolo fa le pentole, ma non i coperchi, l’uomo ha cominciato a destare sospetto quando, alcune banche, avevano notato movimentazioni finanziarie del tutto anomale (svariati milioni di euro) per l’attività che l’uomo sosteneva di svolgere: l’investigatore privato.

 

A questo punto i Carabinieri della Compagnia di Lodi hanno aperto le indagini, portando alla luce anche una ulteriore truffa denunciata presso la Guardia di Finanza di Lodi.

 

Una volta intercettato l’uomo e risultato essere nel Milanese, invece che a  Sant’ Angelo Lodigiano, il sospetto è stato monitorato e pedinato per diversi giorni, fino al momento del blitz.

 

Il 47enne è stato dunque arrestato e, condotto nella caserma di via Vistarini, a Lodi, gli è stato notificato l’ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Mantova, per poi essere accompagnato presso la casa circondariale.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

PUBBLICITA’ A PARTIRE DA 10 EURO  – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, ad eventi, mostre o spettacoli, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie.

 

Leggi anche:

Truffa auto concessionaria Abbiategrasso, nuova testimonianza di una vittima a CronacaMilano

Truffa auto falsi medici, nuove vittime raccontano la propria esperienza a CronacaMilano

Truffa vendita auto su internet, cittadina legge articolo su CronacaMilano e non ci casca. Continuate a scriverci le vostre esperienze

Truffa auto Milano, presa banda attiva in tutta Europa, assegni falsi rifilati a centinaia di vittime

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here