Falsario via Corelli Milano, laboratorio egiziano produceva qualsiasi tipo di documento

ArrestoUn vero e proprio laboratorio del falso, da fare invidia a Totò e gola a tanti malviventi, in cerca di una scorciatoia.
E’ quanto è stato scoperto dalla Polizia di Stato in un “tranquillo” appartamento di via Corelli, nel pieno del quartiere Forlanini.
A breve distanza dal Cie, un uomo di 46 anni, egiziano, era diventato punto di riferimento per tanti “fantasmi”, e non, bisognosi di procurarsi documenti al di fuori dei circuiti della legalità.
La scelta, del resto, era amplissima; tra i più gettonati patenti, casellari giudiziari, titoli di studio, permessi di soggiorno, fogli consolari e, ovviamente, documenti del Comune di Milano.
Una volta fatta irruzione gli agenti, il 46enne è stato bloccato e identificato e, a suo carico, è risultato un arresto per il reato di falsificazione nel 2013. Anche all’epoca, l’uomo aveva creato un “un’abitazione-laboratorio” in via Padova. Dopo l’esperienza, aveva deciso di trasferirsi: sempre a Milano, ma in via Corelli.

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here