Rapina Mediaworld via Troya Milano, “spaccata” all’alba

Shopping natalizio, ma non solo: qualcuno non ha voluto pagare

Polizia_Di_StatoLa tecnologia, si sa, costa. Ma chi non vorrebbe trovare sotto l’albero un nuovo smartphone, un frullatore a 6 marce o un aspirapolvere con la potenza di un aeroplano? Passando per una purtrppo nota scorciatoia, ignoti hanno scelto di salvare capre e cavoli, rubando tutto quanto possibile e poi dileguandosi.
Secondo le prime informazioni della Polizia di Stato, i ladri hanno operato alle 5,15 di stamattina nel punto vendita del noto centro commerciale di via Carlo Troya, a pochissima distanza dall’http://www.cronacamilano.it/cronaca/40061-rom-piazzale-delle-milizie-milano-davanti-oasi-ecologica-ogni-giorno-estorsioni-e-minacce-per-ottenere-i-rifiuti-aiutateci.html.
Dai primi rilievi emerge che i ladri hanno utilizzato alcune auto, con le quali hanno compiuto una vera e propria “spaccata” contro le vetrine.
Entrati nel centro commerciale, gli ignoti protagonisti hanno fatto razzia, soprattutto, di oggetti tecnologici, tra i quali spicca il numero di smartphone sottratti.
Sul posto, gli agenti hanno rinvenuto una delle vetture utilizzate, risultata rubata e lasciata abbandonata ancora col motore acceso.
Il bottino, da quanto si apprende, al momento è ancora da quantificare.
Di seguito i dati della Questura di Milano, circa l’aumento dei reati registrato nella nostra città dal 2011 al 2014:
– Rapine in esercizi commerciali: 9,33%
– Rapine in uffici postali: +30%
– Rapine in abitazione: +37,58%
– Furti con strappo: +49,48%
– Furti in abitazione: +18,82%
– Furti in esercizi commerciali: +19,26%
– Furti con destrezza: +12,41%
– Delitti informatici: +94,05%
– Estorsioni: +20,22%

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here