Furti Rolex Milano, arrestata banda di ladri trasfertisti

Facevano la spola da Napoli a Milano: nella capitale meneghina il terreno ideale per fare razzia in piena strada, a ogni ora del giorno

RolexLa logistica non è nuova: da Napoli a Milano, in trasferta per fare incetta di Rolex. In manette, questa volta, sono finiti due 24enni e un 23enne; a loro carico diversi episodi, fino all’arresto eseguito in zona viale Monza.
Secondo quanto spiegato dalla Polizia di Stato, i tre giovani erano veri e propri “pendolari” del crimine, e prendevano il treno per spostarsi da Napoli a Milano, dove vivevano in un appartamento in via Iglesias, nella periferia cittadina del quartiere viale Monza.
L’attività investigativa ha acclarato che la piccola banda “operava” seguendo un sistema a staffetta: in due, a bordo di uno scooter, individuavano la vittima e la bloccavano.
A questo punto entrava in scena il terzo complice che, anch’egli in sella ad uno scooter, agiva da palo, coprendo le spalle agli altri due.
Gli Inquirenti ritengono che i tre, lo scorso 13 dicembre, abbiano aggredito 55enne a bordo di una Bmw X6, colpendolo più volte al volto con il calcio di una pistola. Ottenuto il costoso Rolex modello Yacht Master che il malcapitato aveva al polso, i malviventi si erano poi rapidamente dileguati.
Da qui la denuncia alla Polizia e le indagini, subito aperte, che hanno condotto gli agenti fino all’appartamento in via Iglesias, quartiere peraltro al centro di puntuali promesse di riqualificazione da parte della giunta arancione, mai mantenute né attuate.
Accortisi delle forze dell’ordine, i ladri hanno cercato di darsi puntualmente alla fuga, ma questa volta senza successo.
Nell’abitazione i poliziotti hanno rinvenuto
– tre orologi di lusso,
– capi di abbigliamento da motociclista,
– diverse targhe per ciclomotori,
– una pistola giocattolo priva del tappo rosso,
– tre biglietti ferroviari per Napoli.
Bloccati e individuati, i due 24enni sono risultati avere entrambi precedenti di giustizia mentre, il 23enne, sarebbe in affidamento in prova ai servizi sociali.
Secondo gli Inquirenti, inoltre, la banda sarebbe anche responsabile di un tentato colpo messo in atto a Sesto San Giovanni dove, i malviventi, non erano però riusciti ad ottenere il bottino.
Invitiamo tutti i lettori a scriverci a redazione@cronacamilano.it, per segnalarci i quartieri della città carenti di sicurezza: nel massimo rispetto della privacy, daremo voce ad ogni cittadino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here