Candidato sindaco Milano centrodestra, Berlusconi: “Sala è dei nostri”. Nomi, commenti, critiche

L’ex Premier definisce il candidato del centrosinistra “un uomo del centrodestra” ed esprime chiari dubbi sulla sua vittoria alle primarie. La ricerca, intanto, non si ferma

Silvio BerlusconiAncora nessun nome certo per il candidato del centrodestra, che vede oscillare diversi nomi anche se, al momento, il “cavallo vincente” non è stato quotato. Intanto, il PD ha schierato ufficialmente il commissario unico di Expo, Giuseppe Sala, la cui discesa in piazza non sembra preoccupare l’ex Presidente del Consiglio: “Giuseppe Sala è dei nostri”
“SALA NON RIUSCIRA’ A VINCERE” – Non ci sono esitazioni nelle parole di Salvio Berluscono che, intervistato per Qn, ha dichiarato che Sala “non riuscirà a vincere neanche le primarie del Pd” perché è “un uomo del centrodestra, lo è sempre stato”.
I NOMI SUI QUALI “SI STA RAGIONANDO” – Intanto, non si fermano sondaggi e ragionamenti per identificare il nome migliore per rappresentare il centrodestra che, proprio in questi giorni, sta raccogliendo le idee.
– E’ stato lo stesso Berlusconi a fare, in particolare, i tre nomi di Paolo Del Debbio, Alessandro Sallusti e Stefano Parisi, anche se le ipotesi che si stanno vagliando contemplano anche altri, accreditati professionisti.
PAOLO DEL DEBBIO – Grande aspettativa è stata mostrata per Paolo Del Debbio, noto in particolare per la sua attività giornalistica e le trasmissioni televisive in favore dei cittadini.
ALESSANDRO SALLUSTI – Attuale diretto responsabile de Il Giornale, già lanciato la scorsa primavera da Ignazio La Russa, che ne spiegò così il motivo: “L’impossibilità di trovare un candidato condiviso, fa emergere la necessità di cercare al di fuori del recinto della politica. Questo rappresenta Sallusti”.
STEFANO PARISI – Stefano Parisi lavorò nel primo governo Berlusconi, e fu lo stesso ex Premier a consigliarlo successivamente ad Albertini, in qualità di City Manager.
– A suo favore, Berlusconi sta ragionando sulla sua già vasta conoscenza circa le criticità delle città.
ATRI NOMI – Tra i candidati del centrodestra, tuttavia, sono anche altri i nomi che sono stati considerati, durante “blitz” di pensiero più o meno lunghi, come:
– Maurizio Lupi
– Carlo Sangalli
– Urbano Cairo
– Mariastella Gelmini
– Luca Roda
QUALCHE CRITICA – Intanto, non mancano critiche verso il candidato del centrosinitra: “Sala non pensi di chiudere così la partita Expo, con conti parziali e poco trasparenti – ha dichiarato Riccardo De Corato, vice-presidente del Consiglio comunale e capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale in Regione. – Chiederò la convocazione delle due Commissioni competenti – ha aggiunto De Corato –, una in Regione e una in Comune, per fare chiarezza. Sala il trasformista, quello che con grande eleganza è stato direttore generale della Moratti e ha votato per Pisapia, deve rendere conto. Votava uno mentre lavorava per l’altro, ecco lo stile del probabile candidato sindaco per il centrosinistra che ha iniziato la raccolta delle firme.
– “Sala ha dichiarato che Expo ha chiuso con un positivo di 14,9 milioni, che deriva da ricavi pari a 736,1 milioni di euro e costi di gestione del valore di 721,2 milioni – ha puntualizzato inoltre De Corato –. Anche senza citare l’aiutino di Renzi, giusto giusto di 20 milioni (altrimenti il conto sarebbe stato passivo) arrivato in extremis a novembre, ci sono diverse cose poco chiare.
– “Nel bilancio – ha proseguito De Corato – non dovrebbero essere stati presi in considerazione gli extra-costi milionari chiesti dalle aziende e su cui sono in corso contenziosi legali: solo tra Palazzo Italia e parcheggi parliamo di più di 30 milioni di euro. Inoltre non è chiaro come si è arrivati alla cifra degli incassi.
– “Sala deve spiegare, deve rendere conto delle spese di Expo – ha concluso Riccardo De Corato –, e deve farlo sia in Regione che in Comune. Non pensi di chiudere così questa partita: siamo pronti a inseguirlo mercato per mercato, strada per strada, durante la sua compagna elettorale, finché non darà ai cittadini le spiegazioni che meritano”.

(Foto: “Flickr – europeanpeoplesparty – EPP Summit 11 December 2008 (25)” di European People’s Party)

1 COMMENTO

  1. Votare una persona decisa che pensa ai problemi dell’ambiente. Attento al blocco traffico. La Moratti su questo mi piaceva. Forse la Gelmini è da valutare, mi fido delle donne; poco degli uomini. Si son visti certi esempi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here