Vetro autobus spaccato da giovani via Padova Milano, passeggeri increduli

L’episodio in piena mattinata, con tanto di passeggeri a bordo, uno dei quali è rimasto ferito. E’ questa la sicurezza nelle periferie promessa da Pisapia?

PisapiaAncora problemi in via Padova, nella periferia che Pisapia & Co aveva promesso di recuperare, facendo tornare integrazione e legalità. L’ultimo episodio è accaduto nella mattina di domenica 10 gennaio 2016; protagonista un gruppo di giovani dell’Ecuador che, rompendo il vetro di un autobus della linea 56, ha provocato anche il ferimento di un passeggero. Due dei responsabili sono stati arrestati dalla Polizia di Stato.
Secondo quanto ricostruito, sono stai 4/5 i giovani ecuadoriani che, come prima azione, ha visto bene di bloccare un autobus linea 56, mettendosi letteralmente in mezzo alla strada.
Il conducente del veicolo, temendo si trattasse della richiesta di aiuto per qualcosa di grave, ha effettivamente fermato il bus, aprendone le porte.
Contro ogni aspettativa, invece, i giovani sono saliti e, presumibilmente carichi di alcol, hanno preso posto sul mezzo urlando e minacciandone il conducente.
Nemmeno la presenza di passeggeri ha fermato il gruppo, al punto che uno dei giovani ha impugnato una bottiglia di birra e si è scagliato su un vetro, rompendolo.
Scoppiato il parapiglia, alcuni dei giovani malviventi sono riusciti a fuggire mentre, intervenuti gli agenti della Volante, due ragazzi sono stati arrestati: un 19enne e un 21enne.
Una volta identificati, i due sono risultati avere entrambi precedenti per reati contro il patrimonio e non in regola con il permesso di soggiorno.
Per loro l’accusa è di danneggiamento aggravato e, entrambi, sono stati denunciati per minacce a incaricato a Pubblico servizio e interruzione di pubblico servizio.
Sul luogo è intervenuto anche il 118 poiché, un passeggero, è rimasto ferito da un a scheggia di vetro.
Continuate a inviarci le vostre segnalazioni sulle problematiche del vostro quartiere:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here