Rapina titolare bar via Lopez Milano, lotta tra la vita e la morte

Ancora gravissimo il problema della sicurezza a Milano, dove per un borsello, ora, un uomo di 37 anni è in prognosi riservata

Marco-GranelliUna rapina drammatica, avvenuta alle 8,20 di giovedì 14 gennaio 2016 in via Sabatino Lopez, a Quarto Oggiaro (nella foto Marco Granelli, Assessore alla Sicurezza di Milano, riconfermato in caso di vittoria nella giunta di Giuseppe Sala).
Secondo le prime informazioni, la vittima è un uomo di origine cinese, di 37 anni.
Il cittadino, proprietario di un bar-tabacchi in via Val Trompia, si trovava nei pressi della propria abitazione quando, all’improvviso, su di lui sono calati i due aggressori.
I ladri hanno colpito violentemente la vittima alla testa, strappando poi il borsello che l’uomo aveva indosso, e dove custodiva danaro e chiavi di casa.
Ottenuto il bottino, i rapinatori sono fuggiti mentre, alle loro spalle, il 37enne è rimasto riverso a terra.
Inizialmente le condizioni della vittima non sono apparse subito di massima gravità, difatti è stato l’uomo stesso a chiamare il 118, i cui operatori l’hanno trasportato al Niguarda.
Solo successivamente le ferite riportate al capo sono peggiorate, facendo sottoporre il 37enne ad immediato intervento chirurgico e, ora, il cittadino lotta tra la vita e la morte, in prognosi riservata.
Sul luogo della rapina si sono subito recati gli uomini della Squadra Mobile della Polizia di Stato, che hanno raccolto tutti i rilievi e, al momento, ritengono sarà molto utile vagliare le immagini delle  telecamere.
In merito alla sicurezza della città, invitiamo tutti i cittadini a scriverci a redazione@cronacamilano.it, raccontandoci delle problematiche del proprio quartiere: daremo voce a ogni cittadino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here