Campo nomadi via Idro Milano, nonostante il via libera, nessuno sgombero

Scriveteci a redazione@cronacamilano.it e raccontateci le problematiche del vostro quartiere: daremo voce a ogni cittadino

romA metà dicembre il Tar aveva dato il via libera, ma ancora oggi il Comune non ha sgomberato il campo nomadi di via Idro.
NONOSTANTE IL VIA LIBERA, TUTTO È FERMO – “Solo 20 giorni fa, lo scorso 11 gennaio, doveva essere il giorno decisivo – ci spiega Riccardo De Corato, ex vicesindaco di Milano –, ma siamo a febbraio e ancora non si sono mossi.
LA RICHIESTA DI GARANZIA PER ALLOGGIO E LAVORO – “Le famiglie e la sinistra milanese – aggiunge il capogruppo di Fratelli d’Italia–Alleanza Nazionale in Regione –, hanno pure fatto partire una petizione, chiedendo, prima dello sgombero, che a ciascuno fosse garantito alloggio e lavoro. Alla faccia dei milanesi che sono disoccupati e si pagano l’affitto tra mille sacrifici.
– Evidentemente l’amministrazione arancione sta aspettando di aver sistemato tutte le famiglie –, aggiunge De Corato –. Che per il centrosinistra gli sgomberi fossero in realtà solo traslochi lo avevamo capito da anni.
SOLDI, SOLDI, SOLDI – “Adesso sappiamo anche che ai nomadi vengono date le case popolari e pure gli arredi (13mila euro per tre famiglie solo per fare “shopping” per la casa nuova). A questo – conclude l’ex vicesindaco –, si aggiunge l’inserimento e l’accompagnamento lavorativo: 26mila euro per l’ ‘accompagnamento al lavoro di rom, sinti e camminanti’, come dice una determina dirigenziale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here