Bonifica amianto Beretta Bollate, il Comune accelera

Un ulteriore passo avanti per la definitiva messa in sicurezza dal rischio amianto dei capannoni dove la nuova Beretta svolge la sua attivitàdi gestione rifiuti

Bollate MunicipioDopo l’Ordinanza dello scorso ottobre del Sindaco di Bollate, Francesco Vassallo, è dei giorni scorsi la trasmissione all’Asl da parte delle aziende (IMM.RE ITUREC e della NUOVA BERETTA S.r.l) del Piano di lavoro che prevede la rimozione delle lastre di copertura in amianto dei capannoni, per una superficie stimata di circa 1200 mq.
Si tratterà, dicono le carte, di un intervento dalla durata presunta di 5 giorni che, per avere il via libera, deve attendere ora l’approvazione da parte dell’Asl. Arrivata l’autorizzazione, i lavori dovranno partire entro 10 giorni per andare a chiudere definitivamente una vicenda lunga, che risale al 2009.
“Dopo anni di richieste – dicono il Sindaco Francesco Vassallo e l’assessore all’Ambiente Vania Bacherini – oggi il Comune di Bollate, grazie anche all’impegno e alla perseveranza dei nostri uffici, sta per chiudere definitivamente un’annosa questione, imponendo regole precise sia sulle condizioni di sicurezza dei materiali di copertura degli edifici di via Madonnina, sia sulle tempistiche dell’intervento di ripristino e dell’adeguato smaltimento dei materiali rimossi o giacienti. L’obiettivo che ci siamo posti è la salvaguardia dei lavoratori dell’azienda e la tutela delle aree limitrofe e dell’ambiente, oltre alla soluzione di una vicenda che da troppi anni è all’attenzione degli Enti competenti, senza mai essere stata chiusa”.
Si ricorda che l’ordinanza del Sindaco dello scorso ottobre 2015 ha imposto alla IMM.RE ITUREC e alla NUOVA BERETTA S.r.l., di «documentare l’avvenuta verifica delle condizioni di sicurezza di tutti i materiali costituenti le coperture degli edifici facenti parte dell’unità operativa di via Madonna in Campagna 4, di presentare all’A.S.L. competente il Piano di lavoro per la rimozione e smaltimento delle copertura in cemento – amianto e di dare avvio ai lavori entro 10 giorni dall’esito positivo da parte dell’A.S.L» (foto: Di Friedrichstrasse – Opera propria).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here