Parisi candidato sindaco Milano: “Eliminare Area C e tornare a Ecopass”

Ecopass faceva pagare solo i mezzi più inquinanti. Area C, invece, è un balzello imposto a tutti, indiscriminatamente. Invitiamo tutti i lettori ad esprimere il proprio commenti

Telecamere Area CIl candidato sindaco di centrodestra, Stefano Parisi, lancia una promessa tra le più allettanti per i milanesi spremuti e tartassati da pagamenti di ogni genere: eliminare l’Area C, per tornare invece all’Ecopass.
La differenza tra i due provvedimenti è sostanziale: con l’Ecopass, inserito dall’Amministrazione Moratti, pagavano solo ed esclusivamente i veicoli inquinanti.
Con Area C inserita da Pisapia, invece, pagano tutti i veicoli, includendo i commercianti e i cittadini che erano muniti di veicoli Euro 4 ed Euro 5, e pertanto non inquinanti.
Parisi spiega che, per attuare il ritorno all’Ecopass, si dovranno anche fare i conti con il bilancio comunale: “Lo troveremo purtroppo non in buono stato – ha affermato Parisi – però lo rimetteremo a posto” e “una volta messo a posto toglieremo di mezzo i balzelli” come “sembra essere Area C”.
Ma c’è di più, e il candidato ha messo il dito anche su un’altra piaga meneghina: i parcheggi.
Parisi, infatti, ha spiegato che saranno riviste “profondamente” le politiche e gli investimenti in tema di parcheggi, bastonando anche sui temi di trasporto pubblico (frequenza, sicurezza ed emissione dei biglietti), nonché del decoro di aree degradate.
Leggi anche:
Smog ancora oltre i limiti Milano, Area C e blocchi servono a qualcosa?
Smog Milano, Pm10 ancora oltre i limiti, ennesima delusione per Area C, ecco perché

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here