Export Global Opportunities a Milano, città fulcro delle iniziative per l’export

Le nuove aziende che nascono nel milanese e vogliono confrontarsi con il mercato globale, hanno bisogno di consulenza e pianificazione. Ecco come

export-global-opportunitiesDopo l’Expo a Milano il fermento continua, in un mondo che cambia e diventa sempre più globale nascono nuove prospettive e nuovi modi di affrontare i comparti economici emergenti. Milano, Capitale Italiana della Moda, in questi giorni ha ospitato un interessante dibattito, “L’etichettatura tessile abbigliamento in un sistema globale”, dove è stato possibile analizzare i punti di forza o di crisi delle aziende italiane che si dedicano all’export. In un contesto milanese che è sempre più europeo, si inserisce l’esperienza sul campo della Export Global Opportunities, la società italiana che con i suoi servizi guida le aziende nell’approccio ai mercati globali, secondo cui diventa importante studiare nuove strategie di marketing tenendo presente tutte le normative vigenti, ad esempio in un settore complesso come quello della moda, dove è fondamentale prestare massima attenzione ai diversi ordinamenti giuridici nei Paesi Europei ed Extraeuropei.
L’aria che si respira in città dopo l’avventura Expo è differente, in molti hanno ormai capito che il presente del commercio e delle aziende è oltre confine, ed allora ecco che nascono numerosi corsi di formazione per chi vuole migliorare le proprie capacità in commercio globale, ma anche per chi ha bisogno di conoscere norme riguardo l’export e le dogane, tutto questo perché, oltre che al prodotto, all’idea ed al brand, serve personale formato per affrontare scenari differenti rispetto a quelli in cui si è abituati ad agire. Infatti nei mercati extraeuropei, oltre ad una maggiore capacità di mediazione, serve una modalità d’azione differente, per questo motivo la Export Global Opportunities consiglia alle imprese che affrontano un processo di globalizzazione di dotarsi di un account manager esperto per il settore export, con nozioni delle leggi locali e del mercato di competenza.

Il mercato italiano in questi anni ha sviluppato un’attitudine verso la globalizzazione del prodotto e della merce, alcune recenti analisi di mercato hanno dimostrato come i settori di maggiore interesse siano quelli  legati al Food ed al Fashion, rispettivamente con un 12% ed un  7% di esportazioni, settori che riescono ormai persino a battere altri storici come quello automobilistico. Export Global Opportunities reputa che la partecipazione a eventi come quello svoltosi a Milano negli ultimi giorni sia una risorsa fondamentale per chi si affaccia al mercato globale, che in questo modo può crearsi una rete di relazioni che porta alla nascita di partnership ed all’ingresso di nuovi investitori.
Alcuni dati rilevati dall’Osservatorio Export su un campione di 110 aziende, hanno dimostrato come la maggior parte di queste (circa l’80%) siano già abituate a contrattare con il mercato estero, e conoscano molto bene quel che accade in un contesto globale. Cosa differente è quel che succede quando le aziende si affacciano per la prima volta in contesti diversi rispetto a quello nazionale, sono proprio coloro che non hanno attitudine a trattare con un mercato dai ritmi diversi che necessitano di maggiore formazione e consulenza. Le nuove aziende che nascono nel milanese, e che vogliono confrontarsi con il mercato globale, hanno bisogno di consulenza e pianificazione, la  Export Global Opportunities consiglia in questo caso di affidarsi ad un servizio esterno, con personale già qualificato nel settore export, ideale anche per chi da Milano ha deciso di esplorare le nuove realtà mondiali.

Dinamiche globali interessanti sono quelle che ormai coinvolgono l’Italia in un mercato globale con una interessante crescita di flussi commerciali, secondo i recenti dati dell’Istat  il recente incremento di export verso i Paesi Ue è pari al 4%, un dato che Export Global Opportunities ritiene molto incoraggiante, e che dovrebbe spingere ancora di più le aziende meneghine a farsi trovare pronte per i nuovi mercati, sempre forieri di nuove strade da percorrere e opportunità da cogliere al volo.