Uomo ucciso a coltellate Brescia, 60 colpi di lama per un debito di droga

È stato trovato riverso nelle campagne di Bosco, nel Bresciano; alla base una lite per il mancato pagamento di una partita di marijuana da 1000 euro

Sparatoria, CarabinieriL’omicidio è avvenuto martedì 19 aprile 2016 nel Bresciano: la vittima è un uomo di 48 anni, di origine tunisina, ritrovato senza vita dopo essere stato accoltellato con, almeno, 60 colpi di fendente. Le indagini ne avrebbero ricostruito il motivo.
Secondo quanto spiegato dai Carabinieri, che hanno subito aperto un’inchiesta, la vittima era stata trovata senza vita nelle campagne di Bosco, nel Bresciano.
Subito evidenti i colpi di coltello sulla salma del 48enne, i Carabinieri si sono messi subito all’opera per rintracciare i responsabili dell’omicidio e capirne i motivi.
I militari hanno quindi fermato una coppia, un uomo e una donna, italiani; secondo gli Inquirenti sarebbe stato solo l’uomo ad aver ammesso la propria responsabilità, avendo ucciso il 48enne poiché, la vittima, non aveva pagato 1.000 euro per una partita di marijuana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here