Investire i propri risparmi nel 2016 senza correre rischi: ecco alcuni consigli utili

È possibile investire il denaro in sicurezza, evitando pericolosi errori? Cerchiamo di capirlo insieme, in pochi e semplici passaggi

euroNegli ultimi anni avete messo da parte qualche soldino e volete metterlo al sicuro o cercare di farlo fruttare? Bene, vi daremo qualche consiglio per indirizzare le vostre scelte: nelle prossime righe, infatti, valuteremo i migliori consigli per investire oggi i risparmi in maniera sicura e senza rischi, cercando di semplificare il più possibile le opinioni degli esperti del settore. Attualmente i mass media sembrano dire che la temuta e opprimente crisi economica stia per finire, vero o non vero non possiamo far altro che cercare la miglior maniera per provare ad investire intelligentemente. Prima di tutto è bene sapere che per investire in modo sicuro e stabile, si va a penalizzare un eventuale introito economico. Altro discorso, invece, se si vuole entrare nel mondo variabile del mercato azionario. Premessa fatta, cerchiamo allora di capire come poter investire denaro in sicurezza, evitando pericolosi errori.
Il primo metodo che prenderemo in analisi per poter risparmiare nel 2016, sono i BFP cioè i Buoni Fruttiferi Postali. In questo caso nessuna azione di rischio, questo tipo di investimento postale è garantito dallo Stato Italiano e il prezzo dei BFP non subisce cambiamenti ma si basa sul valore nominale con cui sono stati acquistati. Per non parlare della percentuale di tassazione che è veramente molto bassa ( 12,50%) e dell’imposta di bollo che è dello 0,20% annuo per i depositi annuali totali superiori a 5 mila euro. In termini di rischio i buoni delle Poste Italiane rilasciano un tasso di sicurezza più alto,  paragonato ai titoli di stato e quindi, aumentando la sicurezza, diminuiscono gli interessi corrisposti.
Per concludere questo paragrafo riferito alla prima tipologia di risparmio sicuro, diciamo che esistono varie tipologie sia per soddisfare una vasta gamma d’investitori sia per andare incontro alle diverse strategie d’investimento. Ad esempio, per 18 mesi, quindi per un investimento a breve periodo si prediligono dei buoni che rilasciano interessi a 6, 12 o 18 mesi. Per quanto riguarda le soluzioni riferite ad un lungo periodo, troviamo la serie T34, Q02, C18 e J48 che permettono un guadagno considerevole proporzionale al numero di anni d’investimento fino alla data di scadenza.
Ci sono poi delle forme di buoni che rispondono a dei vincoli specifici e sono BFP 4×4 Fedeltà. Questi ultimi danno la possibilità di rinnovare vecchi buoni in prossimità di scadenza, offrendo una percentuale di rendimento del 1,50%. Infine ci sono anche delle soluzioni per i minori di età compresa tra gli 0 e i 16 anni e mezzo che hanno un tasso dell’ 1,77%.
Veniamo alla seconda forma d’investimento sicura e cioè al famoso Libretto Postale. Ne esistono ben 5 forme proprio per soddisfare le più disparate esigente dei risparmiatori. Il Libretto Postale Ordinario che va in stretta relazione con la carta libretto postale con cui poter effettuare pagamenti e versamenti. Il Libretto Postale Smart anch’esso collegato ad una carta, è utilissimo per controllare i propri risparmi online. Il Libretto al Portatore con giacenza massima di 1000 euro tramite il quale, mostrando un valido documento d’identità, è possibile effettuare operazioni di versamento e prelievo; quest’ultimo non è consentito ai minori, a soggetti con invalidità o interdizione. Il Libretto Giudiziario, utile per chi ha una somma di denaro raccolta da provvedimenti giudiziari. Infine troviamo anche una forma di Libretto Postale, in genere aperto dai genitori e rivolto ai minori di tre fasce d’età: ‘Io cresco’ per un’eta dagli 0 ai 12 anni ; ‘Io conosco’ che va dai 12 ai 14; ‘ Io capisco’ che va dai 14 ai 18 anni. Tutto chiaro? Buon investimento!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here