Lamborghini, la potenza del Toro ora è a portata di un clic

C’è chi la trasforma in Batmobile, chi ottiene la licenza per sfruttarla come taxi, chi semplicemente sogna di guidarla: la Lamborghini è senz’altro uno dei brand del lusso più amati dagli appassionati di quattro ruote, come testimoniano queste tre simpatiche notizie (più una)

lamborghiniLa lotta al crimine in Italia ha una marcia in più, grazie all’accordo tra Lamborghini e Forze dell’Ordine, che ha portato alla concessione di due nuovi esemplari di Huracan, l’ultima supercar prodotta dalla casa emiliana, in dotazione alla Polizia. A caratterizzare la livrea delle vetture sono i colori tipici e istituzionali, bianco e azzurro, con lampeggianti a Led posizionati sul tetto e negli sfoghi d’aria frontali; ulteriori segni distintivi sono ovviamente la radio per le telecomunicazioni, il vano porta armi lunghe e un frigobox nel cofano per il trasporto urgente di sangue e organi, oltre che la videocamera posta a fianco dello specchietto retrovisore per inquadrare i veicoli e verificare in tempo reale eventuali reati.
DALL’AZZURRO AL GIALLO – Per la seconda notizia ci spostiamo in Inghilterra, e per la precisione a Wolverhampton, piccola city delle Midlands occidentali, dove il Consiglio Comunale ha di recente approvato il rilascio di una particolare concessione di taxi, unica nel suo genere nel Regno Unito. La concessione, infatti, riguarda proprio una Lamborghini Huracan, che diventa una delle “auto pubbliche” più care del mondo, con una tariffa minima per viaggio che costerà 349 sterline per 90 minuti di noleggio, secondo quanto comunicato dalla società specializzata nel noleggio di supercar per matrimoni che ha avuto l’originale idea.
E IN NERO PIPISTRELLO – In tema di originalità, l’utilizzo al momento più particolare delle vetture Lamborghini è forse quello fatto dal noto Team Galag, che ha deciso di trasformare una Gallardo in una copia concreta della Batmobile che compare sulle pagine dei fumetti DC Comics del Cavaliere Oscuro e, soprattutto, nel videogioco Batman: Arkham Knight. Il risultato è esteticamente fedele alla versione cartacea, anche se bisogna notare l’assenza dei tradizionali simboli di Batman e, in particolare, del logo del pipistrello sulle fiancate: la carrozzeria della vettura è realizzata interamente in fibra di carbonio, con un telaio tubolare in acciaio fatto su misura e motore V10 da 560 CV, proveniente appunto da una Lamborghini Gallardo; spaventose anche le misure, 3,4 metri di passo e una larghezza di 2,5 metri, con cerchi in lega da 26 pollici.
SMETTERE DI SOGNARE (SOLO) – Queste tre notizie ci fanno capire come la casa del Toro sia ormai nell’immaginario collettivo e nella nostra stessa realtà, rappresentando un sogno per tutti. Ma, al contrario di quanto si possa pensare, c’è la possibilità di concretizzare per davvero questa ambizione: cliccando sulla pagina di Rse Italia, infatti, si può scoprire che la possibilità di fare giro in Lamborghini è tutt’altro che ipotesi irrealistica e che, anzi, basta semplicemente acquistare uno specifico pacchetto per provare l’ebbrezza di effettuare un giro al volante di un modello di Gallardo o Huracan su una delle piste veloci che collaborano con l’azienda.
SUPER DI NOME E DI FATTO – Parliamo della possibilità di mettersi al volante di due auto da sogno, con comparto tecnico e dati motoristici in grado di far venire i brividi: la Lamborghini Gallardo monta un motore V10 che eroga 500 CV di potenza, con coppia motrice che arriva a 510 Nm e tachimetro che fa registrare addirittura i 320 chilometri orari (con una accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 3,4 secondi). La sua erede, la Lamborghini Huracan, alza ancora l’asticella della velocità e dell’accelerazione, che vengono portate rispettivamente a 325 km/h e 3,2 secondi per passare da 0 a 100 km/h, grazie a un nuovo motore V10 5.2 litri da 610 CV e coppia massima da 560 Nm, che si avvalgono inoltre di un cambio a doppia frizione e trazione integrale per esprimere tutta la potenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here