Donna aggredita da ex Milano, minacciata con un coltello e picchiata davanti al figlioletto

L’uomo ha aggredito anche i poliziotti sopraggiunti in aiuto della donna; le liti andavano avanti da un mese

ArrestoÈ successo tra il quartiere Inganni e il quartiere Primaticcio a Milano: un uomo di 27 anni, di origine marocchino, è stato arrestato dopo che ha minacciato con un coltello e picchiato la ex, italiana, durante una lite causata dal rifiuto della donna a tornare insieme all’ex compagno. Alla scena ha assistito anche il figlioletto della coppia.
Secondo quanto spiegato, la Polizia di Stato è sopraggiunta durante il drammatico episodio, ultimo di una lunga serie.
Il 27enne, infatti, si era recato per l’ennesima volta dalla ex, per convincerla a ricominciare la relazione tra loro.
Al rifiuto della donna, l’uomo ha perso le staffe e, dopo aver mandato in frantumi il vetro di una finestra lanciandoci contro un vaso, ha poi impugnato un coltello, minacciato la donna e iniziando poi a picchiarla, il tutto davanti al bambino.
Sul luogo è accorsa la nonna materna e, poco dopo, anche gli agenti della Polizia di Stato, aggrediti a loro volta dal 27enne, che ha cercato di opporsi all’arresto.
Il 27enne, oltre ad essere arrestato per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale, è stato trasportato all’ospedale San Carlo a causa di una ferita riportata alla mano quando ha infranto il vetro dell’abitazione della ex.
Anche la donna è stata soccorsa al San Carlo, in codice verde.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here