Sudamericani accoltellati zona Bocconi Milano, 4 gli episodi totali del weekend

Nel quartiere Stadera, in Stazione, in via Sraffa e pure a bordo di una tram, in Porta Lodovica: vittime accoltellate alla gola, al torace e all’addome. E Milano precipita nel sangue

CutterMilano nel sangue, preda di un degrado che spazia ormai in ogni Zona della città, e fa registrare bilanci gravissimi: nel weekend appena trascorso, prima la rissa in via Stadera, conclusasi con un 23enne sudamericano accoltellato al torace in piena strada e lasciato riverso in una pozza di sangue. Poi altri due episodi, alle 22,00 circa di domenica, entrambi in zona Bocconi: grave un 21enne salvadoregno accoltellato alla gola mentre si trovava a bordo di un tram, e ancora in serio pericolo di vita un 18enne albanese colpito con numerosi colpi di fendente all’addome e al torace.
Le indagini della rissa al quartiere Stadera sono a carico dei Carabinieri.
Secondo quanto ricostruito invece dalla Polizia di Stato, che indaga sulle aggressioni in zona Bocconi, il primo dei due episodi si è verificato alle 22,30 circa, anche in questo caso durante una lite tra sudamericani.
Fuori controllo la situazione, un 21enne salvadoregno è stato ferito con una profondo taglio alla gola.
Il giovane è stato poi soccorso dal 118 e, la sua situazione, è passata da un codice rosso a uno giallo, e si trova ora al Policlinico.
La seconda aggressione è avvenuta in Porta Lodovica, nel medesimo quartiere, mentre la vittima si trovava a bordo del tram 15.
Sul 18enne, di origine albanese, si è scagliato un altro sudamericano, che l’ha colpito diverse volte con un coltello e poi si è dileguato.
La vittima è stata trasportata dal 118 alla Clinica Humanitas di Rozzano, dove si trova tuttora in condizioni gravissime.
Nella serata di sabato, un altro episodio ancora, questa volta ai danni di un 19enne peruviano, anche questi accoltellato al culmine di una lite scoppiata a bordo del treno Lecco – Milano. L’accoltellamento è avvenuto circa un’ora dopo, sulla banchina ferroviaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here