Amianto nelle scuole va rimosso: Sì a emendamento del M5S Lombardia

amiantoSì a un emendamento per dare la priorità allo smaltimento dell’amianto nelle scuole Lombarde. La presenza di tale elemento sarà “criterio prioritario” per il finanziamento degli interventi negli edifici scolastici della Lombardia. È questo il risultato ottenuto dal M5S Lombardia nel corso della discussione della Proposta di atto amministrativo “Conferma degli indirizzi per gli interventi per la programmazione a favore del patrimonio scolastico nel triennio 2016/2018”
L’approvazione dell’emendamento segue a quella di un ordine del giorno, presentato nel corso della sessione di bilancio del luglio scorso, che denunciava i gravi ritardi nelle bonifiche da amianto negli edifici scolastici e invitava la Giunta a dare la precedenza assoluta nella programmazione degli interventi per l’edilizia scolastica all’eliminazione dell’amianto.
Per Andrea Fiasconaro, consigliere regionale del M5S Lombardia: “Abbiamo interpellato l’anagrafe dell’edilizia scolastica che stima che in Lombardia ci siano almeno 800 edifici scolastici con la presenza di amianto. L’amianto sarebbe in sicurezza, ma va in ogni caso rimosso. Proprio per questo nella programmazione triennale (2016/2018) degli interventi sul patrimonio scolastico abbiamo chiesto alla Lombardia di dare la priorità e finanziare quei progetti che prevedono interventi di smaltimento amianto nelle 800 scuole ancora non bonificate. L’approvazione dell’emendamento è vincolante per la Giunta regionale e fa sperare che ci sia finalmente una maggior celerità nella rimozione dell’amianto. Nel fondo di rotazione per l’edilizia scolastica ci sono 14 milioni di euro che possono essere sbloccati.
L’amianto è una sostanza tossica e cancerogena: la sicurezza dell’ambiente scolastico deve essere assolutamente prioritaria in Lombardia. Grazie al nostro lavoro centinaia di edifici potranno finalmente essere amianto free”.
(Foto: wikipedia.org)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here